La F2 ha da poco visto concludersi per il GP di Russia 2020 le relative qualifiche di categoria. Da queste ne esce la terza pole position della stagione di Yuki Tsunoda, autore del giro decisivo proprio negli ultimi attimi della sessione. Il giapponese dunque dimostra nuovamente di avere una grande predisposizione al giro secco.

F2 GP Russia 2020 Qualifiche – Il riassunto della sessione

L’attuale leader del campionato Mick Schumacher è il primo a scendere in pista. Dopo di lui è il turno di Robert Shwartzman, molto più in forma del compagno di squadra e in grado di segnare un 1:49.634. Il primo posto del russo dura poco, a causa della grande velocità di Jehan Daruvala, indiano del team Carlin. L’unico ad impensierirlo, Nikita Mazepin, riusce a mettere insieme un buon giro grazie ad un primo ed un secondo settore piuttosto rapido. Poi però Daruvala ritorna davanti con un vantaggio di 4 decimi, mentre Tsunoda nel giro di poco toglie la P2 proprio al pilota della Hitech GP.

F2 GP Russia 2020 Qualifiche
Jehan Daruvala si lancia in nuovo hot lap, con Ilott poco più indietro – Photo Credit: Formula 2 Twitter

Con il secondo tentativo di hot lap, la UNI-Virtuosi e i relativi piloti Zhou e Ilott iniziano a carburare meglio, raggiungendo il terzo ed il quarto posto, senza però avvicinare i tempi segnati dalla Carlin. Le sorprese però non finiscono, dato che Tsunoda tenta di mettersi davanti a Daruvala. Negli ultimi minuti di qualifica il giapponese realizza un crono davvero impressionante, dando al compagno di squadra un distacco finale di 6 millesimi nonostante il tentativo di risposta dell’indiano. Nel frattempo Shwartzman riesce a mettersi momentaneamente in P3, prima di chiudere in P7. Ai piedi del podio, ironicamente, si piazza Mick Schumacher, seguito da Callum Ilott, rivale per il titolo di F2.

Cosa aspettarci da domani?

La Feature Race di domani pomeriggio sarà probabilmente piuttosto interessante. Non solo per quanto riguarda la vittoria della gara, con Tsunoda leggermente favorito in quanto poleman di oggi, ma soprattutto per ciò che concerne la lotta per il successo finale in campionato. Schumacher e Ilott dovranno stare attenti a non commettere errori: consapevoli della inedita pericolosità di Lundgaard, a 16 punti dal figlio del Kaiser e oggi in P6, e della probabile reazione di Shwartzman sul circuito di casa. Forse più della Formula 1, ne vedremo delle belle.

F2 GP Russia 2020 Qualifiche
Robert Shwartzman saprà rispondere sul circuito di casa? – Photo Credit: Formula 2 Twitter

SEGUICI SU:

© RIPRODUZIONE RISERVATA