La Sampdoria è pronta a rientrare ad allenarsi nel proprio centro sportivo di Bogliasco. Ieri le visite mediche, oggi le prime sedute individuali seguendo le nuove disposizioni: spogliatoi e docce off-limits. Nel frattempo Ferrero lavora per costruire la dirigenza del futuro, in attesa di un piccolo ricorso alla FIFA.

Il calciomercato della Sampdoria di Ferrero

Il calciomercato è fatto, fra le altre cose, anche di compravendita e ci sono alcuni club che vivono di queste operazioni. La Sampdoria è una di queste società e, secondo gli esperti di Kmpg per la piattaforma Football Benchmark, rientra nei primi otto club in Europa per il miglior trading dei giocatori. La statistica si riferisce al triennio 2015/2018, in cui il club blucerchiato ha totalizzato 81 milioni di euro di ricavi. In questa classifica la Doria è preceduta da Monaco, Olympique Lione, Benfica, Athletic Bilbao, Ajax, Sporting Lisbona e precede la virtuosissima Atalanta.

A proposito di calciomercato e Sporting Lisbona, la Sampdoria ha fatto ricorso alla FIFA. Motivo? Un mancato pagamento di una percentuale, pari a 5 milioni di euro, dello Sporting Lisbona a seguito del passaggio di Bruno Fernandes dal club portoghese al Manchester United. Di seguito la dichiarazione ufficiale di un portavoce della FIFA (fonte: goal.com):

“Il 3 aprile 2020 la Sampdoria ha presentato un ricorso contro lo Sporting in relazione agli obblighi finanziari per il trasferimento del calciatore portoghese Bruno Fernandes. La questione è attualmente oggetto di indagine dunque non possiamo fornire ulteriori commenti”.

La dirigenza doriana del futuro

A giugno 2020 scadranno i contratti di Carlo Osti, direttore sportivo della Sampdoria, e di Riccaco Pecini, responsabile dello scouting. Massimo Ferrero non è solito mandar via i propri dipendenti e nonostante nei giorni scorsi nuovi nomi siano stati accostati alla Doria come futuri dirigenti, il presidente vuole prolungare il contratto di Osti e Pecini.

Lo riporta il quotidiano genovese Il Secolo XIX, il quale specifica che l’obiettivo di Ferrero è proseguire con loro fino a giugno 2021, termine di scadenza del contratti di Claudio Ranieri per poi valutare la situazione futura, anche in relazione a un ritorno alla normalità post Coronavirus. Di seguito le parole del Ds Carlo Osti sul suo futuro in un’intervista a Tuttosport (fonte: sampnews24.com):

“Chiamate di altri club? Solo voci. Ora è tutto bloccato, a ogni livello, e quindi anche il mio rinnovo. Non vedo Ferrero dalla partita col Verona, a marzo. Ho un ottimo rapporto col presidente, lui peraltro collabora con gli stessi uomini da molti anni, e io sono molto affezionato alla Sampdoria”.

Ferrero rivoluzionerà la sua squadra?

Sarà un mercato di fantasia come l’ha definito Carlo Osti, i soldi saranno pochi e ci si dovrà ingegnare per portare a casa un calciatore. Questo vale per tutto il calcio, e la Doria non è esclusa. Andiamo a scoprire quale sarà il futuro, probabile al momento, di alcuni nomi in maglia blucercerchiata e di possibili trattative future.

MAYA YOSHIDA. Il terzino giapponese, in prestito dal Southampton, dovrebbe rimanere a Genova un altro anno.
GONZALO MARONI. Il centrocampista argentino dovrebbe rientrare al Boca Juniors in difficoltà economiche.
TOMMASO AUGELLO. Il difensore, in prestito dallo Spezia, potrebbe essere confermato dalla Sampdoria anche per la prossima stagione.
EDGAR BARRETO. Il centrocampista paraguaiano dovrebbe chiudere la carriera blucerchiata in questa stagione.
ANDREA SECULIN. Il portiere in prestito dal Chievo quasi certamente tornerà a Verona.
WLADIMIRO FALCONE. Il portiere proveniente dalle giovanili della Samp, rinnoverà il contratto ma andrà a giocare in prestito in un altro club.
LORENZO TONELLI. Molto probabile il suo riscatto dal Napoli.
GASTON RAMIREZ. Il contratto dell’uruguaiano è in scadenza a giugno 2021, prima della pausa forzata giocatore e società avevano iniziato a discutere il rinnovo, discorso che sarà ripreso nei prossimi giorni.
KAROL LINETTY. Stesso discorso fatto per Ramirez.

Per quanto riguarda i nomi del futuro, gli osservatori blucerchiati avrebbero messo gli occhi su due difensori: il portoghese David Carmo dello Sporting Braga e Juan Miranda, in forza allo Shalke 04 ma prodotto della cantera del Barcellona. Entrambi i profili sono molto giovani, classe 1999 per il primo e classe 2000 per il secondo.

In ottica futura rientra anche Lucas Piton Crivellaro, terzino brasiliano del Corinthias con una clausola rescissoria, prima del Covid-19, di 35 milioni di euro. In attacco la Samp aveva avviato dei contatti già prima della sosta forzata con il Brescia per Ernesto Torregrossa, mentre in Argentina il profilo interessante è quello di Agustin Urzi, classe 2000 del Banfield.

Fra i pali, se la Doria dovesse vendere Audero per fare cassa, il nome scelto è quello di Marco Silvestri del Verona. Infine Tuttosport riporta la notizia secondo cui la dirigenza blucerchiata sarebbe interessata a Franco Vazquez. L’ex Palermo è richiesto da molti club, perciò la concorrenza è forte ma soprattutto il calciatore sta bene a Siviglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA