Cultura

Festa del papà, ecco come l’arte lo rappresenta

La festa del papà è quasi alle porte e abbiamo pensato di avvicinarci al giorno di San Giuseppe citando alcuni artisti che dipinsero la figura del padre nelle loro opere. Il suo ruolo nell’arte ovviamente cambia e seppure meno presente delle mamme, se pensiamo anche solo alla enorme produzione di madonne con bambino, ricopre il suo ruolo. Ecco quattro opere di artisti di epoche diverse dove è presente il papà, quasi sempre accompagnato dai figli.

La figura del padre nell’arte antica

Partendo dall’antichità, si incontra la figura di un padre molto celebre nella storia greca. Come narra l’Iliade infatti, durante la fuga da Troia il giovane Enea carica in spalla il suo vecchio padre Anchise, insieme anche al piccolo Ascanio per portarlo in salvo. Questa scena ricca di tenerezza, è presente su molti vasi greci, tra cui quello del VI secolo a.C., ma è stata ripresa anche in seguito. Secoli dopo infatti, precisamente nel 1618 circa, Gian Lorenzo Bernini crea un gruppo marmoreo coi tre, ispirato a questa scena.

La figura del padre nell'arte. Enea che porta sulle spalle Anchise. Photo credits: Fame di sud
La figura del padre nell’arte. Enea che porta sulle spalle Anchise. Photo credits: Fame di sud

Più recente invece è la rappresentazione del grande maestro Raffaello Sanzio nell’opera Sacra famiglia con San Giuseppe imberbe, oggi all’Ermitage di San Pietroburgo. Questa composizione con Madonna, bambino e San Giuseppe, mostra la figura di un padre vecchio e, stranamente senza la canonica barba che lo contraddistingue. San Giuseppe guarda il piccolo Cristo con un’aria preoccupata, come anche sua madre, come a trasmettere un senso di angoscia per una fine già segnata. Vasari dice che l’opera prababilmente viene realizzata nel 1506 per Guidobaldo da Montefeltro.

Il padre nell’arte contemporanea

Paul Cézanne dipinge un ritratto di Louis Auguste, suo padre nel 1866. Il rapporto tra i due, a differenza di come spesso succede in molte carriere di artisti famosi, è stato abbastanza civile. Infatti nonostante il padre non condividesse la scelta del figlio di diventare artista, non solo la accetta, ma gli fornisce anche il sostegno economico per studiare. In questo ritratto, dove già si vede molto dello stile di Cézanne, il padre legge comodamente sulla sua poltrona un giornale, in una dimensione intima e informale.

La figura del padre nell'arte. Paul Cézanne. Photo credits: Descrizioni illustrate di dipinti
La figura del padre nell’arte. Paul Cézanne. Photo credits: Descrizioni illustrate di dipinti

Infine, sebbene ci siano tantissimi altri padri in quadri e sculture di artisti famosi, presentiamo un’opera di Vincent Van Gogh. Questa tela, intitolata I primi passi dopo il miglio, viene realizzata nel 1890. Sulla base di una precedente opere di Jean François Millet, Van Gogh riproduce la scena di una bambina che muove appunto i suoi primi passi verso il padre, che la attende poco lontano a braccia aperte. L’atmosfera serena e gioiosa è espressa dai teneri gesti del papà, ma anche della mamma in questa scena e dai colori meravigliosi del paesaggio presentato.

Claudia Sferrazza

Seguici su:

Facebook

Instagram

Twitter

Adv

Related Articles

Back to top button