Cultura

Fibonacci Day, il giorno della matematica

Si celebra oggi 23 novembre il Fibonacci Day, la sequenza matematica scoperta da Leonardo Fibonacci.

fibonacci day - © rtl.it

Perché il Fibonacci Day?

Per chi non lo sapesse, si tratta di una regola che afferma che ogni numero è uguale alla somma dei due precedenti, come 1+1=2, 2+3=5, e così via. La data di oggi, 11/23 secondo il calendario anglosassone, ricorda proprio l’inizio della serie. Ma chi era Fibonacci e perché questa serie è così importante? Leonardo Fibonacci nasce e vive a Pisa tra il 1170 e il 1242.

Considerato uno dei più grandi matematici di tutti i tempi, contribuì alla rinascita delle scienze esatte, dopo la perdita della fiducia nella scienza dell’Alto Medioevo. Nel 1202 pubblica il Liber Abbaci, un’opera in 15 capitoli che introduce i nove numeri, da lui definiti “indiani”, e lo zero per la prima volta.

I segreti della sequenza

La sequenza di Fibonacci non si applica solo alla matematica, ma è definita perfetta proprio perché applicabile a qualsiasi elemento, naturale e non. Si parla infatti di come si organizzano e crescono le piante, la moltiplicazione cellulare. La ritroviamo anche nell’arte e nell’architettura. Inoltre, il rapporto tra un numero di Fibonacci e quello precedente, si avvicina alla cosiddetta sezione aurea, un numero irrazionale che si ritrova in tantissime realtà naturali.

Queste regole matematiche quindi hanno creato nei secoli una venerazione del numero, ritenendolo legato al bello, e quindi, vicino a Dio. La serie di Fibonacci è una delle sequenze che rasenta questa perfezione, ed è pioniera della rivoluzione matematica che ci porta oggi a usare i numeri arabi al posto di quelli romani. A noi, quindi, non resta che augurarvi un buon Fibonacci Day.

Marianna Soru

Seguici su Google News

Back to top button