Esteri

Filippine, terremoto di magnitudo 6.4: almeno 26 i feriti

Il nord delle Filippine è stato colpito da un terremoto di magnitudo 6.4. Rilevati danni a edifici e infrastrutture, e almeno 26 persone risultano ferite. L’epicentro è a 5 miglia a nord-ovest della città di Lagayan, nella provincia di Abra, ad una profondità di 7 miglia.

Secondo l’Istituto di vulcanologia e sismologia delle Filippine, la scossa è stata registrata poco prima delle 23 di ieri, a circa 348 chilometri a nord di Manila. Il sistema di allerta tsunami degli Stati Uniti ha dichiarato che non è stato emesso alcun avviso. 

I danni provocati dal terremoto nelle Filippine

I danni del terremoto-Photo Credits:3bmeteo.com
I danni del terremoto-Photo Credits:3bmeteo.com

A causa di frane e cedimenti, alcune strade sono bloccate, ed è stata interrotta l’elettricità in almeno due città della provincia di Cagayan. Nella città di Batac i pazienti sono stati trasferiti fuori dall’ospedale più grande della provincia, dopo che parti del soffitto dell’unità di terapia intensiva sono cadute mentre l’edificio oscillava. Danneggiati numerosi ponti e strade nelle province periferiche. Da come ha affermato l’ufficio della protezione civile, hanno subito danni anche alcune chiese antiche ad Abra e Ilocos Norte. Nella città di La Paz, ad Abra, una chiesa cristiana secolare è stata danneggiata, con parti del campanile che sono crollate, ed i muri incrinati. Chiuso l’areoporto internazionale.

Matthew Manotoc, governatore di Ilocos Norte, ha stabilito un giorno di chiusura per le scuole. Per verifiche inerenti all’integrità degli edifici, ai funzionari è stato detto di non andare al lavoro. I sismologi si aspettano «danni» dal sisma, registrato a 11 km dalla città montana di Dolores, nella regione di Calabarzon, nel nord dell’isola di Luzon, alle 22.59 locali, le 15.59 italiane.

27 Luglio 2022: lo scorso terremoto

Nella provincia montuosa di Alba, a luglio, un terremoto di magnitudo 7, ha provocato frane e crepe nel terreno. Secondo un conteggio ufficiale, sono state uccise 11 persone e diverse sono state ferite. Una vittima, in un villaggio della provincia di Abra, è stato colpito dalle lastre di cemento crollate della sua abitazione. Un operaio edile è stato colpito dai detriti di un cantiere, ed è morto nella città di montagna di La Trinidad, nella provincia di Benguet

Il terremoto, di magnitudo 7.0, era localizzato a 20 km di profondità, nella regione settentrionale dell’isola di Luzon nelle Filippine. Un uomo aveva dichiarato: “È stato il terremoto più potente che io abbia mai sentito e ho pensato che si sarebbe aperto il terreno“.

Mariapaola Trombetta

Seguici su Google News

Back to top button