Sport

Filippo Zana e la nuova avventura nella BikeExchange

È un bel momento per Filippo Zana, ciclista nostrano diventato Campione italiano di ciclismo sulle vie di Alberobello e recentemente passato sotto alla bandiera di BikeExchange di Brent Copeland grazie alla firma di un contratto triennale che gli permetterà di disputare il World Tour. Emozioni, sensazioni e voglia di continuare il suo personalissimo percorso di crescita, anche se la maglia tricolore pesa certamente aumentando inevitabilmente le aspettative su di lui.

Le parole di Filippo Zana

Ecco cosa ha detto il ciclista italiano ai microfoni di OA Sport:

Alla BikeExchange mi aspetto di fare in salto di qualità, è una squadra che ha molta esperienza, mi piacerebbe imparare tanto dei più forti e lavorare sotto tutti i punti di vista, quindi curare ogni singolo dettaglio. Un esempio? L’alimentazione. Maglia del vincitore del Campionato italiano? La maglia pesa abbastanza e quindi è più difficile, ma sto cercando di onorarla al meglio. Sono sempre stato nel gruppo dei migliori, ma dall’Emilia ho fatto più fatica, sto accusando il fuso e il jet-lag dei Mondiali. Speravo nella titolarità ai Mondiali. Il ct Daniele Bennati ha fatto le sue scelte sulla base del percorso, che si è rivelato abbastanza veloce. Sono stato felice in ogni caso di essere lì, è stato una belle esperienza. Penso che bisogna allenarsi sempre di più e continuare a crescere. Il livello è sempre più alto, c’è un bel parterre di corridori, e quindi bisogna cercare di alzare sempre l’asticella. Penso che il ciclismo italiano non sia così in difficoltà come in tanti dicono. Certo non abbiamo il fenomeno di turno al momento, ma anche ai Mondiali abbiamo dimostrato di poter dire la nostra e sono certo che con il lavoro e la dedizione anche noi ci toglieremo qualche bella soddisfazione“.

Seguici su Google News

Back to top button