La Fiorentina vola ad Udine per tornare a vincere e provare ad agguantare la zona Europa League, ma lo farà senza poche questioni di contorno.

La questione più urgente è quella relativa alla disputa del match. Nonostante la Lega abbia ufficialmente autorizzato il regolare svolgimento della gara alle ore 18, il governatore friulano Massimiliano Fedriga ne ha chiesto il rinvio:

“La partita Udinese-Fiorentina non va giocata domani a porte chiuse, ma va rinviata ad altra data con l’obiettivo di poter permettere ai tifosi l’ingresso allo stadio senza restrizioni. Lo ha comunicato formalmente il governatore del Friuli Venezia Giulia con una lettera trasmessa oggi al ministro per le Politiche giovanili e lo sport, nella quale la Regione ha evidenziato come la richiesta trovi fondamento nella tutela da offrire alle categorie dell’indotto che altrimenti, in questo particolare momento di crisi, sarebbero ulteriormente penalizzate da un mancato introito economico”.

Fonte: fantacalcio.it

Una Fiorentina 2.0

E’ accaduto poche volte, durante questo campionato, che la viola scendesse in campo con una formazione molto rivoluzionata. Per questo anticipo, invece, Iachini opterà per cambi in attacco, sulla mediana e a sinistra (solo quest’ultimo obbligato). Cutrone, infatti, ha una grossa chance da giocarsi fin dal primo minuto, giocando in coppia con Chiesa e rischiando di mandare in panchina un Vlahovic molto in forma.

La seconda mossa vede il rientro dalla squalifica di Badelj che andrà a scalzare Pulgar dalla cabina di regia. Il cileno, però, potrebbe rimanere in panchina a favore di Alfred Duncan. Infine Dalbert, che ha rimediato un rosso contro il Milan, vedrà occupare la sua fascia da Igor; il brasiliano verrà riproposto sulla fascia come agli esordi con la SPAL.

Il rinnovo di Chiesa

E’ della Gazzetta dello sport la notizia secondo cui la Fiorentina avrebbe intenzione di mettere Federico Chiesa sempre più al centro del progetto. A metà marzo, infatti, con il rientro di Rocco Commisso in Italia, dovrebbe esserci un incontro con l’agente e padre dell’attaccante Enrico Chiesa per un prolungamento del contratto con adeguamento a 4 milioni di euro a stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA