Calcio

Fiorentina, sogno Ninja per i viola?

Uno spiraglio. Quello a cui in questi giorni ci stiamo appigliando. Noi come il mondo del calcio. Un movimento ancora spaccato, ma di certo più positivo. Lo dimostra il fatto che si riflette su una possibile ripartenza. Diciamo in modo più realistico. L’idea c’è sempre stata, ma manca una data fattibile. Quasi fantascienza le ipotesi filtrate in lega nel recente passato. Il 20 maggio è un sogno quasi irrealizzabile. Meglio, quindi, optare per giugno. Quanto manca il campo… la Fiorentina, come le altre, non lo vede da un mese. Dallo 0-0 alla Dacia Arena. Era l’8 marzo, ma sembra preistoria. I viola, però, non smettono di guardare al futuro. Alla Fiorentina che sarà. Tra il finale di stagione e il mercato.

Per Castrovilli è Derby D’Italia

I viola faranno la loro parte. Sono alla ricerca di un ruolo da protagonisti della prossima sessione di mercato. Sia in entrata che in uscita. Il club di Commisso possiede dei pezzi pregiati. Il patron ne è consapevole. Tanto che è sempre in prima linea. Pronto a smentire ogni possibile partenza di qualche big. La società è ambiziosa, ma prima di tutto si dovrà giocare in difesa. I club di alta classifica vogliono fare la spesa a Firenze. Se Federico Chiesa è ormai un leitmotiv di ogni estate, questa volta si aggiungerà una new entry. Per Gaetano Castrovilli sarà un vero e proprio Derby D’Italia. Su di lui continua, come ormai da qualche mese, il pressing asfissiante di Inter e Juventus.

Fiorentina
Gaetano Castrovilli , in Serie A 24 presenze condite da 3 reti e 2 assist (Lapresse)

Il centrocampista viola, però, preferisce allontanare i rumors. Lo fa con un’intervista rilasciata al Corriere della Sera. Castrovilli dice dice di avere un ottimo feeling con la città e con il club. In particolare con Rocco Commisso, sempre molto tenero nei suoi confronti. Per Gaetano il sogno è indossare la maglia numero 10 viola. Onorata per anni dal suo attuale club manager Giancarlo Antognoni. E anche, per dirne uno, dal “Divin Codino” Roberto Baggio. Quindi, qualcosa di “poco conto” per la piazza… Le doti non si discutono. Da esordiente ha subito convinto tutti gli addetti ai lavori. L’Inter è stata tra le prime a muoversi per lui. Chissà però se con queste dichiarazioni, la società di Viale della Liberazione, continuerà a seguirlo. I nerazzurri, però, hanno in mente un altro affare con i viola.

Fiorentina, provaci per Nainggolan!

Un peso di cui liberarsi. Questo il pensiero dell’Inter su Radja Nainggolan. Mai amato dal Conte nerazzurro e non proprio ininfluente per le casse del club. Fiorentina e Inter sono in contatto per risolvere la questione Dalbert. Con i viola che dovrebbero riscattare il brasiliano. Ma come riporta il quotidiano La Nazione, in ballo ci sarebbe altro. Le due società avrebbero parlato proprio del “Ninja”. Ora al Cagliari, ma di ritorno ad Appiano Gentile a fine prestito. I rossoblu non riscatteranno il belga. La cifra richiesta di 20 milioni è considerata troppo alta. Ma ecco che la Fiorentina potrebbe inserirsi in sordina. Magari lasciando via libera al “biscione” per altri obiettivi di interesse comune.

Radja Nainggolan, con l’Inter 36 presenze e 7 reti (Getty Images)

Il pensiero va al reparto difensivo. Dove entrambe le compagini cercano un nuovo innesto. L’identikit porta, quindi, a Marash Kumbulla. Centrale classe 2000. Una delle migliori sorprese della stagione. La Fiorentina potrebbe, quindi, defilarsi e puntare sull’acquisto di Nainggolan. Un rinforzo notevole per la metà campo viola. Un giocatore rinato nella sua seconda esperienza in Sardegna. Un eventuale approdo a Firenze potrebbe chiudere, però, due piste. Quella di Jack Bonaventura e dell’atalantino Malinovskyi. Con il primo accostato nelle ultime ore al Torino.

Seguici su:

Pagina Facebook

Il Calcio di Metropolitan

Per altri articoli sul calcio clicca qui

Adv

Related Articles

Back to top button