Metropolitan Today

“Forrest Gump”, 28 anni fa usciva il cult con Tom Hanks

Benvenuti nel viaggio nel tempo di Metropolitan Today. Andremo nei mitici anni 90′ alla scoperta di un grande cult che ha segnato una generazione. Parleremo di corse, amore e scatole di cioccolatini. Il 6 luglio 1994 usciva nelle sale cinematografiche il cult di Robert ZemeckisForrest Gump” con uno straordinario Tom Hanks. A questo indimenticabile film è dedicata la puntata di oggi

“Mia madre dice sempre: la vita è come una scatola di cioccolattini: non sai mai quello che ti capita”

E’ una delle battute entrate nell’immaginario collettivo dopo l’uscita di “Forrest Gump” di Robert Zemeckis. Un film inserito al settantaseiesimo posto nella classifica dei 100 migliori film statunitensi di tutti i tempi dall’American Film Institute. Un cult che ha dominato gli Oscar del 1995 portando a casa sei statuette tra cui miglior film, miglior regia e miglior attore protagonista facendo piangere e commuovere una generazione e rimanendo ancora nella memoria di quelle successive. Anzi si può dire che chiunque almeno una volta nella vita abbia corso con Tom Hanks al grido di “corri, corri, Forrest”

Forrest Gump, la storia dell’america della seconda metà del 900′

Forrest Gump, fonte clohill

Raccontando la sua vita da una mitica fermata dell’autobus Forrest Gump ripercorre tutta la storia dell’America dagli anni 50-80′ passando dal problema dell‘integrazione razziale, al Vietnam allo scandalo Watergate. In questo senso è stata molto importante l‘opera della CGI grazie a Cui Forrest ha incontrato personaggi che negli anni 90′ erano già morti come JFK e John Lennon. Forrest infatti, pur avendo difficoltà cognitive, si è sempre distinto al pari delle persone normali ribadendo un forte messaggio sulla diversità e sull’integrazione condito da quel romanticismo hollywoodiano che non manca mai. Tutti infatti ci siamo innamorati e abbiamo pianto con lui per l’amata Jenny.

Altre ricorrenze importanti

Il nostro viaggio nel tempo continua con il 6 luglio 1785. Quel giorno gli Stati Uniti adottarono, come primo paese che adoperava un sistema decimale, il dollaro come valuta. Restiamo in America perchè il 6 giugno 1854 si svolse a Jackson la prima convention del partito repubblicano. 31 ani dopo, il 6 luglio 1885, Louis Pasteur utilizzò con successo per la prima volta il vaccino antirabbia sul giovane Joseph Meister. Parliamo di sport perchè il 6 luglio 1957 Althea Gimbs vinse il Torneo di Wimbledon diventando la prima donna nera a riuscirci. Il 6 luglio 1985 papa Pio IX venne proclamato santo. Concludiamo il nostro viaggio nel tempo con il 6 luglio 2011 quando viene emessa una condanna per i responsabili ancora in vita delle stragi nazifasciste di Vallucciole, Monchio e Cervarolo.

Stefano Delle Cave

Seguici su Google news

Stefano Delle Cave

Stefano Delle Cave è scrittore, giornalista pubblicista e regista. Laureato magistrale in D.A.M.S. all’Università di Roma Tre. Gli articoli redatti da Stefano giornalista hanno per tema il cinema, la cultura e la società civile in genere.
Back to top button