Cultura

Franca Rame, una donna che ha amato le donne

Franca Rame ha rappresentato uno dei personaggi femminili più di spicco nel mondo della cultura e del teatro italiano. Attrice, drammaturga e politica italiana, era figlia d’arte. Sia il padre Domenico che la madre, Emilia Baldini, erano attori. Nata a Villastanza, frazione del comune di Parabiago in provincia di Milano il giorno 18 luglio 1929, ricevette inevitabilmente l’imprinting della recitazione. Franca, come la sua stessa famiglia di origine, era profondamente legata al mondo del teatro, in particolare a quello dei burattini.

Franca Rame: un percorso artistico inevitabile

Il debutto di Franca nel mondo dello spettacolo avvenne molto presto: da piccolissima fu infatti impiegata nel ruolo di infante nelle rappresentazioni teatrali di famiglia. Nei primi anni 50 iniziò a dedicarsi al teatro da rivista e venne scritturata nella compagnia primaria di prosa di Tino Scotti per lo spettacolo “Ghe pensi mi” di Marcello Marchesi.

Franca Rame, web
Franca Rame, web

Il sodalizio sentimentale ed artistico con Dario Fo

Nel 1954 sposò Dario Fo, dal quale ebbe l’unico figlio Jacopo Fo. Quattro anni dopo fondò assieme a lui la compagnia teatrale che portava i loro nomi e che riscosse i suoi maggiori successi negli anni sessanta. Nel 1968 Franca abbracciò le lotte di quell’anno e fondò, sempre insieme al marito, il collettivo “Nuova Scena”. Successivamente nacque l’omonima compagnia. Essa portava le proprie rappresentazioni nei circoli ARCI (Associazione Ricreativa e Culturale Italiana) e nei luoghi fino a quegli anni non destinati agli spettacoli dal vivo, come le case del popolo, le fabbriche e le scuole.  La stessa Franca interpretava testi di satira e di controinformazione politica, che incarnarono poi i suoi cavalli di battaglia.

Franca Rame, il movimento femminista e i dolorosi anni di piombo

Negli anni settanta Franca Rame abbracciò il movimento femminista. Nel pieno degli anni di piombo il rapimento da parte di esponenti dell’estrema destra segnò fortemente la sua esistenza. A questo si aggiunse, durante la reclusione, lo stupro da parte dei suoi carcerieri. Nel 1981, nel monologo intitolato Lo stupro la Rame ricordò questa dolorosa vicenda. Nel 1999 ottenne, assieme al marito Dario Fo, la laurea honoris causa in Inghilterra presso l’Università di Wolverhampton.

Franca Rame, web
Franca Rame, web

L’impegno politico

Negli anni 2000, la discesa in politica di Franca Rame, con l’Italia dei Valori, di Antonio Di Pietro. Durante le elezioni del 2006, ottenne l’incarico di Senatrice in Piemonte. Il magistrato e politico la presentò anche come candidata alla Presidenza della Repubblica, che le fece ottenere 24 voti.

Nel 2012 un ictus ischemico compromise fortemente il suo stato di salute e la sua qualità di vita. Franca Rame scomparve solo l’anno dopo, il 29 maggio, all’età di 84 anni.

Seguici su facebook

Back to top button