Motomondiale

Francesco Bagnaia ottimista dopo la Catalogna: “Saremo competitivi”

Un Francesco Bagnaia più determinato che mai quest’anno, ancora convinto e ottimista su una possibile avanzata nella classifica del mondiale MotoGP. Un pilota che non molla neanche di fronte al suo ulteriore distacco dalla vetta, ora alquanto difficile da colmare dopo la sua caduta a Barcellona causata dal disastro di Taka Nakagami. Fabio Quartararo, attuale leader di questa stagione, è infatti al di sopra di ben 66 punti rispetto al torinese, ora quinto nella classifica generale. Un peccato per il pilota della Ducati la gara di Barcellona, ennesimo tra gli eventi sfortunati di questo campionato cui si sono aggiunti una serie di errori iniziali che hanno reso complicato il recupero. Un distacco importante, ma la vetta per Pecco non è una meta impossibile. Riuscirà nella sua impresa? Bagnaia: “Possiamo fare bene su tutte le altre piste”.

Francesco Bagnaia deciso a recuperare il distacco da Quartararo in MotoGP. Una dura lotta: “Era difficile prima, con questo zero ancora di più”

Una dura lotta quella di Bagnaia quest’anno, ora pronto a tutto per recuperare la sua corsa verso il titolo MotoGP. Tra le sue speranze, un feeling con la Ducati che si sta pian piano rafforzando e delle piste successive che sembrano favorevoli per il team di Borgo Panigale. Una visione decisamente ottimista quella del torinese, quella stessa che si era tuttavia presentata nei confronti della pista spagnola, poi vanificata dall’eccessiva sfortuna. Non indifferenti i problemi riscontrati fino adesso con la nuova GP22.

Noi purtroppo siamo partiti a rilento e abbiamo avuto problemi all’inizio di stagione – ha infatti dichiarato Bagnaia su Sky Sport – Non siamo riusciti a sfruttare tutto il potenziale della moto, che abbiamo capito solo adesso. Sarebbe già stato difficile prima, ora con questo zero lo sarà ancora di più”.

Un percorso abbastanza ostico quello di Bagnaia, ora contro un Quartararo deciso a consolidare la leadership conquistata, soprattutto dopo il dominio di Barcellona. Non perde però di vista il suo obiettivo il torinese, che sfrutterà al massimo la potenzialità della moto, più competitiva sulle prossime piste.

“Possiamo fare bene su tutte le piste, ma Quartararo ad Assen è veloce – ha affermato Bagnaia– Nonostante questo proveremo a essere competitivi”.

Riuscirà a colmare il grande distacco? Una condizione ancora incerta quella del pilota della Ducati. Una lotta più aperta che mai, ancora tutta da vedere nel prossimo appuntamento del GP di Germania al Sachsenring il 19 giugno.

Seguici su Metropolitan Magazine.

Liliana Longoni

(credit-foto-(MotoGP)

Adv

Related Articles

Back to top button