Gossip e Tv

Franco Gatti, morto il cantante dei Ricchi e poveri: aveva 80 anni

Franco Gatti, il baffo dei Ricchi e poveri è morto oggi a Genova. Componente storico della band italiana si è spento all’età di 80 anni. Ad annunciare all’ANSA la scomparsa di Franco Gatti sono i Ricchi e Poveri, insieme alla sua famiglia. «È andato via un pezzo della nostra vita. Ciao Franco», dicono addolorati.

La sua carriera musicale inizia negli anni ’60 quando entra a far parte del famosissimo quartetto composto da Angelo SotgiuMarina Occhiena e Angela Brambati. Il gruppo debutta al Cantagiro 1968, con il brano L’ultimo amore.

Franco Gatti è nato il 4 ottobre del 1942, a Genova, nella stessa città in cui si è spento. Sposato con Stefania Picasso. Dalla loro unione sono nati i due figli, Federica e Alessio. Quest’ultimo è scomparso nel 2013 per un eccesso di alcol e droga assunti in un momento particolare della sua esistenza. La sua morte sconvolse talemente tanto la coppia che Franco decise di ritirarsi dalla musica.

Nel 2016 aveva dato l’addio alla band per dedicarsi alla famiglia. Si era congedato improvvisamente, dopo il concerto a Mosca, dai suoi colleghi, Angela Brambati e Angelo Sotgiu, con i quali aveva calcato per quasi 50 anni i palchi di mezzo mondo cantando hit come «Che sarà», «Se m’innamoro», «Mamma Maria», «Sarà perché ti amo» e «Voulez vous danser». Una tragedia lo aveva colpito qualche anno prima, nel 2013: mentre stava per salire sul palco del teatro Ariston con i suoi compagni per ritirare il Premio alla carriera nel corso del Festival di Sanremo una telefonata lo informò che il figlio Alessio, 23 anni, era stato trovato senza vita nella sua abitazione di Nervi, a Genova. Fabio Fazio annunciò in sala stampa l’improvvisa defezione dei Ricchi e Poveri per questo lutto improvviso.

I Ricchi e Poveri nascono artisticamente nel 1968. Gatti è stato nel gruppo fin dagli inizi, ovvero quando era composto da quattro elementi. Gli altri tre erano Angela Brambati, Marina Occhiena e Angelo Sotgiu. In seguito Occhiena ha abbandonato il gruppo. Nel 2016 anche lui aveva lasciato per dedicarsi alla famiglia. Ma aveva partecipato alla successiva reunion, fatta con un album che raccoglieva le loro “Greatest Hits” e una festa-spettacolo su Raiuno.Agli esordi vennero notati da Franco Califano, che diventò il loro produttore per alcuni anni. Rimangono ancora oggi tra gli artisti italiani con il maggior numero di dischi venduti e tra i gruppi più longevi, insieme ai Pooh, ai Nomadi e agli Stadio.

Franco Gatti, il figlio morto

Franco Gatti, il dramma del figlio Alessio

«Beveva troppo, è stata la sua disgrazia». L’ex cantante dei Ricchi e Poveri ha parlato del dramma accaduto al figlio AlessioCaterina Balivo, ospite nel salotto di Rai1. Dopo aver parlato degli esordi della sua carriera e dei tanti successi, Gatti ha raccontato, a cuore aperto, una pagina dolorosa della sua vita. La morte di Alessio, il figlio 23enne, avvenuta nel febbraio 2013.

Back to top button