Musica

Frank Sinatra, storia delle canzoni di Natale più famose contenute in ”Christmas Songs by Sinatra”

Dicembre è un periodo magico e fra lustrini e luci Frank Sinatra è uno dei simboli del Natale per eccellenza. Christmas Songs by Sinatra è uno dei suoi album più famosi contenente le classiche canzoni di Natale, cantate dall’allora giovane cantante statunitense. Ma come sono nate le tracce più celebri presenti in questo album? Ecco un po’ di storia sulle melodie natalizie classiche diffuse anche grazie allo stesso Frank Sinatra.

Frank Sinatra, le canzoni di Natale che hanno fatto letteralmente la storia

Probabilmente a tutti sarà capitato di ascoltare una vecchia canzone natalizia cantata dalla voce di Frank Sinatra; la sua figura, oltre il successo che ha avuto come conduttore, comico e attore, è sicuramente associata alle canzoni di Natale e a un album in particolare: Christmas Songs by Sinatra. Le canzoni contenute nell’album sono state registrate fra il 1944 e il 1948; la voce giovanile di Frank Sinatra, rassicurante e profonda, ha riportato in auge melodie natalizie appartenenti alla cultura classica della canzone appartenenti a questo periodo dell’anno. L’album è stato pubblicato nel nel 1948 dalla Columbia Records e ha raggiunto la seconda posizione nella classifica Billboard 200. Successivamente, è stata fatta l’aggiunta di ulteriori tracce fra il 1948 e il 1950. Tuttavia, le iconiche canzoni cantate da Frank Sinatra, foriere di atmosfere vintage e dei natali che furono, sono ancora molto richieste e ascoltate. Ma quali sono le tracce e le storie dietro i brani contenuti nell’album? Ecco la prima versione LP datata 1948:

  1. White Christmas (Berlin) – 3:25
  2. Jingle Bells – 2:37 – (Pierpont)
  3. Silent Night – 3:19 – (Mohr, Gruber)
  4. Adeste fideles – 2:38 – (Wade, Oakeley)
  5. O Little Town of Bethlehem – 3:07 – (Brooks, Redner)
  6. It Came Upon a Midnight Clear – 3:34 – (Sears, Willis)
  7. Have Yourself a Merry Little Christmas – 2:36 – (Blane, Martin)
  8. Santa Claus Is Coming to Town – 2:36 – (Coots, Gillespie)

White Christmas è sul podio dei brani classici natalizi. Scritta dal grande compositore statunitense Irving Berlin, il testo, di seguito, si ispira alle nevicate durante le vacanze di Natale. Pare che dopo aver ultimato la canzone, Berlin corse nel suo ufficio e disse alla sua segretaria:

“Prendi la penna, prendi appunti su questa canzone. Ho appena scritto la mia migliore canzone; diavolo, ho appena scritto la migliore canzone che chiunque abbia mai scritto”.

La versione più famosa è quella cantata da Bing Crosby nel 1942; mentre in lingua italiana è nota come Bianco Natale. Un’altra canzone cantata da Frank Sinatra, ma nota da molto prima, è Jingle Bells. Scritta dal compositore James Lord Pierpont, la sua pubblicazione risale all’autunno 1857 con il titolo One Horse Open Sleigh. Un aneddoto interessante è che, anche se è associata al periodo natalizio, il brano in origine era stato composto per esser cantato il Giorno del Ringraziamento. Pare che per la composizione del testo, l’autore si fosse ispirato alle popolari corse in slitta che si svolgevano nel periodo invernale durante il XIX secolo.

Silent Night e Adeste fideles

Originariamente nota come Stille Nacht, Silent Night è un brano natalizio austriaco e, probabilmente, fra le canzoni di Natale più tradotte in tutto il mondo. Pare, infatti,  che la sua traduzione conti più di 300 lingue e dialetti. In italiano la canzone è nota come Astro del Ciel ma, qual è la sua storia? Questa celebre melodia cantata anche da Frank Sinatra in occasione dei brani di Natale, è molto antica; le parole del testo risalgono al 1816 scritte dal prete salisburghese Joseph Mohr, all’epoca assistente all’interno della chiesa di Mariapfarr, nella regione di Salisburgo. Il prete aspettava il momento opportuno per metterle in musica. Solo nel 1818 incontrò un maestro elementare e organista, Franz Xaver Gruber, che compose la musica suonando il brano la vigilia di Natale dello stesso anno.

I versi del giovane sacerdote erano stati scritti in un periodo in cui, il territorio, era prostrato dalle guerre e dalla miseria; le parole di Stille Nacht si ponevano come auspicio quello di confortare il popolo ormai allo stremo. Lo spartito del pezzo, successivamente, è stato rinvenuto da un fabbricante di organi della Zillertal, Karl Mauracher; dopo averlo portato con sé in Tirolo, il brano si diffuse rapidamente. Pare che le famiglie Strasser e Rainer contribuirono alla diffusione della melodia in tutto il mondo. Al filone religioso circa le canzoni di natale si aggiunge la celebre Adeste fideles la cui paternità resta ancora incerta.

Le uniche informazioni che si hanno su questo canto natalizio emergono da una documentazione in cui figura il nome del copista; sir John Francis Wade è colui che trascrive testo e melodia da un tema popolare irlandese nel 1743, per l’uso di un coro cattolico. Il brano si compone di otto strofe: I, V, VI e VII trascritte da Wade; II, III e IV composte da Étienne-Jean-François Borderies (1794) e la VIII da un anonimo.

Frank Sinatra, la magia di una voce e la storia della tradizione

Altra canzone popolare cantata da Frank Sinatra e contenuta nell’album Christmas Songs by Sinatra è O Little Town of Bethlehem, un canto di natale tradizionale composto nel 1868 dal vescovo statunitense Phillips Brooks, autore del testo, mentre per la musica figura il suo organista Lewis Redner. Pare che Brooks si fece ispirare, per la composizione del brano, da un viaggio in Terra Santa compiuto dal vescovo tre anni prima. It came upon the midnight clear è una poesia in musica, sempre a tema natalizio, scritta da Edmund Sears, ministro di culto di Weston, Massachusetts. Il brano appare per la prima volta nel dicembre 1849 nel Christian Register di Boston.

Have Yourself A Merry Little Christmas è probabilmente la canzone natalizia più cinematografica; questa canzone è datata 1943, scritta da Hugh Martin e Ralph Blane. Tuttavia, la sua prima incisione si deve a Judy Garland che la interpreta nel film Incontriamoci a Saint-Louis (1944). La canzone appare nella scena in cui la famiglia protagonista è addolorata per l’immediata partenza del capofamiglia per New York. Il personaggio di Judy Garland canta il brano la vigilia di Natale per consolare la sorella minore. In seguito, Frank Sinatra la incide in una versione diversa nel testo, diventata più nota dell’originale.

Santa Claus Is Coming to Town è un celebre canto natalizio statunitense. Haven Gillespie scrive il testo di questa popolare canzone sul retro di una busta, in un bar nel 1932. La musica, invece, appartiene a J.Fred Coots; inizialmente ci furono delle difficoltà nella ricerca di un interprete che accettasse di cantare il brano, finché Eddie Cantor la interpretò in uno spettacolo radiofonico e alla sfilata di Macy’s del Giorno del Ringraziamento del 1934.

Stella Grillo

Seguici su FacebookInstagram e Metrò

Stella Grillo

Io sono ancora di quelli che credono, con Croce, che di un autore contano solo le opere. (Quando contano, naturalmente.) Perciò dati biografici non ne do, o li do falsi, o comunque cerco sempre di cambiarli da una volta all'altra. Mi chieda pure quello che vuol sapere e glielo dirò. Ma non le dirò mai la verità, di questo può star sicura. Italo Calvino
Back to top button