12.4 C
Roma
Ottobre 20, 2020, martedì

Futura 1993: il racconto della musica live

- Advertisement -

Di progetti e/o portali per raccontare la musica in Italia ce ne sono tanti, forse anche troppi e ne nascono di nuovi ogni giorno, ma come Futura 1993 non ce ne sono. Un progetto unico e innovativo, che ci racconta la musica live in giro per l’Italia. Qui la nostra intervista alle creatrici del network, Giorgia Salerno e Francesca Zammillo:

Come nasce il progetto Futura 1993?

Futura 1993 nasce dall’incontro tra me e Francesca. Un caro amico che abbiamo in comune non faceva altro che dirci quanto i nostri interessi fossero simili, così un giorno abbiamo deciso di prendere un caffè per conoscerci e da lì è nato tutto. Io scrivo di musica su diverse testate da alcuni anni, Francesca fa altrettanto come speaker in radio. Sono sempre stata abituata all’intervista pre live con l’artista davanti, mentre Francesca era molto più pratica nell’ospitare a RadioCittà Fujiko post concerto. Mi sono buttata in sala di registrazione e lei nei backstage. Abbiamo unito le cose e shakerato. Forse ci è scappato un po’ troppo Chemical X.

Chi si nasconde dietro il progetto Futura 1993?

Beh, direi che non ci nascondiamo troppo, anzi. Dietro al progetto ci siamo noi e tutti i nostri collaboratori. Abbiamo due social media manager e una piccola redazione che ad oggi conta circa dieci persone. Creiamo materiale che poi forniamo al programma radio e alle testate. Ovviamente il supporto dei caporedattori di ognuna delle nostre quindici testate partner (Deer Waves, Outsiders, WU Magazine, Le Rane, Rockambula, IOBI, RockOn solo per citarne alcuni) è fondamentale. Siamo state fortunate, sono persone fantastiche, senza di loro faremmo fatica a far quadrare tutto.

Come è stato scelto il nome? Ha influito in qualche modo Lucio Dalla?

Il nome mi ronzava in testa da un po’, Bologna è la mia casa e uno dei posti che amo di più al mondo, nonché il luogo che mi ha unita a Francesca e alla musica. Lucio Dalla c’entra, assolutamente. Da piccola lo incontravo spesso con mia madre, passeggiando per il centro, lui e i suoi grandi cani. A volte camminava sorridendo, altre se ne stava appollaiato al caffè di Piazza Maggiore guardando la gente passare. Era sempre gentile, chiedeva come stavi e profumava. Io ero piccola quindi in realtà ci parlava di più mia madre, ma sono tra i migliori ricordi che ho legati alla mia città.

Il vostro rapporto con la musica?

È un rapporto particolare, intenso, non sempre facile ma necessario. La musica ci da’ la carica e la spinta per andare avanti nei nostri progetti di vita. Anche se facciamo cose diverse, è sempre quello che ci unisce.

Qual è stato l’episodio più importante per voi e per il vostro progetto fino ad ora?

Ci sono state tante esperienze che ci hanno segnate quest’anno. Tra le più importanti sicuramente Home Festival e, in particolare, i Sofa Concert che abbiamo iniziato ad organizzare al Dopa Hostel di Bologna, in via Irnerio. Non ci eravamo mai misurate con l’organizzare un evento in prima persona e vedere la cosa funzionare ci ha fatto capire che siamo sulla strada giusta, è stato molto bello.

Futura 1993 - Giorgia Salerno e Francesca Zammillo - Immagine presa da Facebook

Futura 1993 – Giorgia Salerno e Francesca Zammillo – Immagine presa da facebook

Avete attraversato l’Italia per raccontare la musica, ma oggi come si vive la musica in Italia?

La musica in Italia continua ad essere vissuta molto attraverso i concerti, per fortuna, anche se la maggior parte della fruizione musicale è sicuramente quella derivante delle piattaforme digitali, come Apple Music e Spotify. Per questo motivo crediamo che una buona comunicazione della musica sui social, attraverso playlist sempre più mirate e personali, sia importante per il pubblico. Allo stesso modo, raccontare un artista con contenuti editoriali validi e approfonditi, aiuta molto a conoscerlo. Personalmente, quello che cerco sono le storie. La storia è tutto quel che ci contraddistingue e ci rende unici.

Un esempio che mi capita di fare spesso è quello di Suvari: conoscevo solo superficialmente questo progetto che si era proposto di suonare ad uno dei nostri Sofa Concert ma aver letto la sua storia sono impazzita. Non voglio dire “la musica non basta” perché la musica è chiaramente alla base di tutto quel che facciamo ma saperla raccontare per noi è importante. Non siamo tutti musicisti, non scriviamo tutti su Rolling Stone, non siamo tutti addetti ai lavori e ognuno dovrebbe avere modo di entrare in questo mondo, scoprirne i segreti e farlo un po’ suo. Ok… magari non tutti i segreti ma ci siamo capiti.

Qual è stato l’incontro musicale che più vi ha colpito?

Un incontro importante per noi è stato sicuramente quello con Colapesce. Non solo per quel che riguarda le interviste fatte durante i suoi concerti ma in particolare per la video-intervista dedicata a Lucio Dalla che ci ha permesso di fare insieme. Lorenzo è un artista incredibile, ironico e profondo, sembra avere una cultura (e pazienza!) sconfinata. Il suo ultimo disco ne è la prova, lo consigliamo davvero a tutti.

Quanto sono importanti i social network per un progetto del genere come il vostro?

Davvero molto, il potere di questi strumenti non finisce mai di stupirci. Attraverso i social riusciamo a mantenere un contatto diretto con chi ci segue, oltre che con artisti, manager e promoter. Per noi è importante far vedere quello che facciamo e dare una prova concreta del lavoro svolto. Dalle Kodak che scattiamo su pellicola fino agli articoli, ci teniamo a documentare tutto: è un po’ un portfolio, un po’ un diario di bordo.

Secondo voi, in che modo si racconta la musica dal vivo e dove è vissuto meglio il live?

La musica dal vivo si racconta con passione: è impossibile raccontare un concerto senza averlo vissuto fino in fondo o la storia di un artista senza averci parlato. Solo così si creano contenuti validi ed è quello che stiamo cercando di fare anche attraverso i nostri collaboratori, mandandoli in missione di concerto in concerto dove non possiamo esserci anche noi. Per quel che riguarda i live: non è tanto importante il dove, quanto il come. Un concerto bellissimo può rivelarsi quello organizzato nel salotto di casa e non essere necessariamente quello che hai visto sul gigantesco palco di Unipol Arena.

Come detto prima, avete girate l’Italia in lungo e in largo, ma quali sono i prossimi appuntamenti di Futura 1993 e quali sono i vostri obiettivi futuri?

In questi giorni stiamo sentendo i direttori artistici dei festival, in vista dell’estate, presto vi diremo di più! Tra i nostri obiettivi c’è quello di consolidare la nostra redazione, organizzarci sempre meglio, portare avanti il format dei Sofa Concert e, perché no? Crearne di nuovi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

Antonio Zequila torna al Gf Vip contro Adua e Massimiliano

Uno dei protagonisti della passata edizione del Grande Fratello Vip, Antonio Zequila, sta per fare ritorno nella...

Robert Redford colpito da un drammatico lutto

Un terribile lutto ha colpito Robert Redford e la sua famiglia: si è spento infatti, all'età di 58 anni, James, figlio dell'attore,...

Harry Potter, reunion dopo 19 anni?

Sono passati ben 19 anni dal debutto in sala di Harry Potter e la pietra filosofale, il...
- Advertisement -

Ultime News

Gianluca Lombardi e La fabbrica dell’appetito al Ristoteatro

Venerdì 30 ottobre al Ristoteatro di Roma, cena e spettacolo con Gianluca Lombardi. Un omaggio all'attore...

Michael Gambon, per sempre Albus Silente

Celebre attore britannico, Michael Gambon è ad oggi universalmente noto per il ruolo del mago Silente nei film di Harry Potter, ma nella sua lunga...

Enzo Mari, scomparso il designer italiano

Enzo Mari è scomparso nella notte a 88 anni presso l'Ospedale San Raffaele di Milano, dopo una lunga malattia. Il designer, nato...

Vasco Pratolini, una vita per scrivere la vita

Vasco Pratolini è stato uno scrittore italiano, cresciuto e influenzato dalla rivista Solaria. L’impegno letterario di Vasco Pratolini

Adele al Saturday Night Live il 24 Ottobre

La cantante britannica Adele sta per fare un ritorno in grande stile. Ad annunciarlo è stata lei stessa con un post su...
- Advertisement -

8 BALL POOL APK for android