Cultura

Fylleangst, parole dal mondo: l’ansia di aver commesso atti di cui non ci si ricorda dopo una sbornia

Nel nuovo appuntamento della rubrica Parole dal Mondo, Fylleangst; un termine norvegese che si riferisce all’ansia sperimentata in seguito a un’ubriacatura molto pensante, in cui si ha timore di aver commesso qualcosa di irreparabile.

Fylleangst, il timore norvegese di aver commesso qualcosa

Un termine particolare Fylleangst che sottolinea il rapporto che il popolo norvegese ha con l’alcool. Se Utepils è il termine con cui i norvegesi si riferiscono alla ”prima birra di stagione, all’aperto”, Fylleangst è il timore di aver commesso atti di cui non ci si ricorda durante una pesante ubriacatura. La sua etimologia è abbastanza intuibile: la parola nasce dalla combinazione di “fylle” (ubriaco) e “angst” (ansia). Questo vocabolo intraducibile si riferisce alla paura sperimentata dopo una sbornia colossale; quando, frastornati e con un minimo di lucidità che cerca di farsi spazio fra i postumi dell’alcool, si inizia a pensare e a sperare di non aver combinato qualcosa di imbarazzante. Fylleangst è una parola unica che esiste solamente in Norvegia, e indica proprio quel momento di blackout totale in cui non ci si ricorda le azioni che, effettivamente, si sono andate a compiere.

L’ansia da ubriaco e la cultura dell’alcol in Norvegia

Fylleangst la cui pronuncia è foola angst potrebbe rendersi, simpaticamente, con “ansia da ubriaco”; all’interno della lingua norvegese è abbastanza utilizzata per via della loro cultura del bere. Si potrebbe indicare come quella sensazione inquietante e turbolenta che si ha quando, il giorno dopo aver bevuto, non si riesce a ricordare nulla, né chi si potrebbe aver incontrato in quelle condizioni. Fylleangst è quindi la descrizione di una intensa preoccupazione dopo una festa, una cena e su chi avrebbe potuto assistere allo spettacolo da ubriachi che si è dato. L’espressione ”ansia da ubriaco” denota una vera e propria paranoia angosciante e confusa, saggiata dal soggetto che sta sperimentando, in quel preciso momento, il post-sbornia. L’alcool in Norvegia è altamente controllato e, proprio per supplire a queste rigide regole, si attua un consumo smodato; un risultato diretto dell’altro controllo che conduce chi ne abusa a sortire gli effetti del Fylleangst.

Stella Grillo

Seguici su Google News Metropolitan

Stella Grillo

Io sono ancora di quelli che credono, con Croce, che di un autore contano solo le opere. (Quando contano, naturalmente.) Perciò dati biografici non ne do, o li do falsi, o comunque cerco sempre di cambiarli da una volta all'altra. Mi chieda pure quello che vuol sapere e glielo dirò. Ma non le dirò mai la verità, di questo può star sicura. Italo Calvino
Back to top button