Metropolitan Today

Galileo Galilei, l’astronomia e la nascita del moderno telescopio

Benvenuti nel viaggio nel tempo di Metropolitan Today. Faremo un viaggio nel tempo fino al diciassettesimo secolo. Parleremo di lenti, astronomia, cannocchiali e telescopi. Abbiamo dedicato questa puntata al primo telescopio moderno realizzato e presentato a Venezia da Galileo Galilei il 25 agosto 1609.

“Non basta guardare, occorre guardare con occhi che vogliono vedere, che credono in quello che vedono.”

Questa frase di Galileo Galilei ci fa comprendere subito quanto fosse importante per lo scienziato toscano l‘osservazione astronomica. Prima della sua invenzioni esistevano già esperimenti olandesi con lenti e cannocchiali rudimentali. Nel 1609 Galileo venne sapere di questo strumento perfezionandolo come mai prima d’ora. Lo presentò ufficialmente il 25 agosto di quell’anno al Doge di Venezia che volle subito in campo militare quella che può essere considerata la prima forma di telescopio.

L’astronomia, il telescopio e le scoperte di Galileo Galilei

Il telescopio da Galileo ad oggi, fonte astrofilisavonesi

In realtà il contributo maggiore del primo rudimentale telescopio realizzato da Galileo avvenne in campo astronomico. Con esso il grande scienziato di Pisa fece importantissime scoperte come i satelliti di Giove, il movimento lunare e terrestre e la presenza di altre stelle nell’universo oltre a quelle visibili ad occhio nudo. Scoperte che poi saranno rese note da Galileo nel 1610 nel suo trattato di astronomia intitolato “Sidereus Nuncius”.

Altre ricorrenze importanti

Continuiamo il nostro viaggio nel tempo con il 25 agosto 1875. Quel giorno il comandante Mattew Webb divenne il primo ad attraversare la Manica a nuoto. 35 anni anni dopo, il 25 agosto 1910, entrano in azione gli yellow cab, i famosi taxi gialli newyorkesi. Parliamo ora di sport perchè il 25 agosto 1923 Libero Ferrario fu il primo italiano a vincere il campionato del mondo di ciclismo su strada.

Il 25 agosto è anche il giorno nel 1944 della liberazione di Parigi dall’occupazione nazista. Non possiamo inoltre non ricordare che il 25 agosto 1960 iniziavano le Olimpiadi di Roma. Concludiamo il nostro viaggio nel tempo con un’operazione medica senza precedenti. Il 25 agosto del 2001 a Düsseldorf viene riparato il cuore infartuato di un quarantaseienne con le cellule staminali del suo stesso midollo osseo.

Stefano Delle Cave

Stefano Delle Cave

Stefano Delle Cave è scrittore, giornalista pubblicista e regista. Laureato magistrale in D.A.M.S. all’Università di Roma Tre. Gli articoli redatti da Stefano giornalista hanno per tema il cinema, la cultura e la società civile in genere.
Back to top button