Gallipoli: più di 2mila persone alla serata di Bob Sinclar senza mascherine e distanziamento

La polemica è scattata immediatamente sui social, dopo che il noto dj Bob Sinclar ha postato foto e video della serata: più di 2000 persone a ridosso del palco senza mascherine. Codacons presenta un esposto alla Procura di Lecce.

Nessuna precauzione

I giovani sembrano essersi completamente dimenticati della pandemia e dell’emergenza sanitaria tutt’ora in corso: assembramenti, assenza di mascherine, nessun rispetto della distanza di sicurezza. La serata di ieri sera ne è soltanto l’ultimo triste esempio. La Prefettura aveva dato il via libera per la vendita di massimo 2050 biglietti con controlli obbligatori all’ingresso, ma le mascherine in Salento non sono obbligatorie e l’incoscienza fa presto a diffondersi. Lo stesso Bob Sinclar, ospite della discoteca Praja di Gallipoli, ha postato foto e video dell’evento senza mostrare alcuna preoccupazione per la situazione.

Fonte: it.m.wikipedia.org

L’esposto di Codacons

Quanto accaduto ieri non è però passato inosservato agli occhi di Codacons, che in una nota ha sottolineato l’intenzione di presentare un esposto alla Procura di Lecce, chiedendo di accertare “la correttezza dell’operato di organizzatori e di chi ha autorizzato l’evento“. A essere messe in discussione sono anche le disposizioni dettate dalla Regione, ritenute non adeguate e incapaci di tutelare i cittadini. Queste le parole con cui l’associazione ha descritto la festa: “Una situazione di evidente pericolo sul fronte Covid legittimata sia dal Comitato per l’ordine e la sicurezza, che ha dato il via libera alla serata, sia dalla Regione Puglia, che ha dettato le linee guida su intrattenimento nei locali pubblici e spettacoli all’aperto, cui le discoteche si adeguano“.

Non perderti le news del momento! Resta sempre aggiornato con Metropolitan Magazine!

© RIPRODUZIONE RISERVATA