Gara 1 Aragon 2019 | Settima vittoria consecutiva di Bautista

Alvaro Bautista conquista ampiamente Gara 1 ad Aragon davanti a Rea e Davies. Quarto Lowes e quinto Sykes. Male gli italiani.

Gara 1 Aragon 2019. Tutto pronto per la prima della tre gare della SBK in terra spagnola. Bautista parte in prima posizione, davanti a Cortese e Sykes. Res decimo, è atteso ad una grande rimonta.

Gara 1 Aragon 2019 – Buono start di Bautista. Grande lotta per il secondo posto

Alla partenza Bautista difende la prima posizione, ma dietro brutta caduta per Reiterberger caduto in mezzo alla pista prima di curva 1. Per fortuna il pilota BMW è uscito illeso dall’incidente. Alla fine del primo giro Sykes e Lowes superano Cortese e Rea si trova sesto. Il campione Supersport 2018 viene superato anche da Davies, Rea e Van der Mark.

Gara 1 Aragon 2019 Reiterberger
Caduta che poteva essere molto pericolosa per Reiterberger. Per fortuna nessun danno fisico per l’ultimo campione Superstock 1000 – Photo Credit: BMW Motorrad WSBK Facebook

Al secondo giro Lowes supera Sykes per il secondo posto. Nel frattempo ritiro per Mercado e il nostro Delbianco. Al terzo giro Rea sorpassa Davies per la quarta posizione. Dopo tre giri Bautista ha un vantaggio di 3 secondi su Lowes, che comanda un gruppo che finisce con l’ottava posizione di Cortese, superato nel frattempo anche da Laverty. A quattordici giri il gruppo dietro Bautista è in lotta e l’ordine al momento è il seguente: Rea, Davies, Lowes, Van der Mark, Laverty, Sykes e Cortese.

Gara 1 Aragon 2019 – Bautista vince la settima gara di fila.

Con Bautista primo, l’interesse sale per la lotta al secondo posto. Davies sorpassa Rea per la seconda posizione e dietro Sykes e Cortese iniziano a staccarsi dal gruppone. Laverty in due curve supera le due Yamaha. Errore in curva 1 dell’irlandese che viene risuperato dalle due Yamaha. Rea risorpassa Davies per la seconda posizione.

Gara 1 Aragon 2019 Lowes
Alex Lowes con il quarto posto, consolida il suo terzo posto nella classifica generale – Photo Credit: WorldSBK.com

Bautista ha un vantaggio 10 secondi su Rea, che in lotta per difendere la seconda posizione. A otto giri dal termine Lowes supera Davies per il gradino più basso del podio. Lowes supera Rea per la seconda posizione. Van der Mark va largo e viene superato da Laverty, mentre davanti Davies supera Rea per la terza posizione. A quattro giri Davies supera Lowes per la seconda posizione.

Gara 1 Aragon 2019 Rea
Rea conclusa in seconda posizione, dopo una lunga lotta con tanti top rider – Photo Credit: WorldSBK.com

Alvaro Bautista con un vantaggio di 15 secondi vince Gara 1 ad Aragon davanti a Rea, che vince la lotta del gruppo. Chiude il podio Davies, dopo una battaglia con Laverty, che è caduto a tre curve dal traguardo. Quarta posizione per Lowes, davanti a Sykes, Van der Mark e Cortese. Chiudono la top ten Razgatlioglu, un deludente Haslam e Torres. Male gli italiani, con Melandri tredicesimo, Rinaldi quattordicesimo e Delbianco ritirato.

Gara 1 Aragon 2019 – Analisi della corsa

Ducati ha fatto l’ennesimo capolavoro con Bautista, che continua a vincere e ritrova Davies, dopo il brutto finale di stagione 2018 e soprattutto l’inizio 2019. Peccato per Laverty caduto nel finale e che meritava il podio. Male Rinaldi tredicesimo, dopo il quinto posto in qualifica.

Gara 1 Aragon 2019 Davies
Per Chaz Davies un ottima terza posizione e primo podio del 2019 – Photo Credit: motorsportsracing Instagram

Kawasaki che limita i danni con Rea secondo, ma molto male con Haslam, nono a oltre 30 secondi da Bautista. Benino i team indipendenti, con entrambe le moto in top ten. Caduta per Mercado. Yamaha protagonista assente nel finale di gara. Buona la GRT di Cortese, dietro ma sempre in lotta con quelle ufficiali, malissimo Melandri solo dodicesimo.

Gara 1 Aragon 2019 Laverty
Caduta nel finale per Laverty, che meritava ampiamente il podio – Photo Credit: Eugene Laverty Twitter

BMW positiva con Sykes quinto e in lotta con il gruppo per il secondo posto La moto della scuderia tedesca si è persa solo nella parte finale, come accaduto per le Yamaha. Peccato per la caduta di Reiterberger, che poteva essere uno dei piloti del gruppone. Male Honda con il migliore che è Camier undicesimo a 40 secondi da Bautista.

SEGUICI SU:

CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
CANALE INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
CANALE TELEGRAM: https://t.me/MMImotorsport
PAGINA TWITTER: https://twitter.com/MmiMotorsport
NEWS MOTORI: https://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/

© RIPRODUZIONE RISERVATA