Formula 1

Gara F1 GP Eifel 2020: Hamilton vola a 91

Dopo una settimana di pausa la F1 è pronta a riprendere questo campionato; per la gara numero undici del calendario di F1 2020 si corre al Nurburgring, che torna per ospitare il GP dell’Eifel. In questo weekend torna Nico Hulkenberg al volante della Racing Point per sostituire Stroll; il pilota canadese infatti non si è sentito molto bene. L’ultimo vincitore al Nurburgring nel 2013 fu Vettel, mentre 7 anni dopo sul gradino più alto del podio c’è Hamilton che conquista la vittoria numero 91, ad eguagliare il record assoluto di Schumacher; a completare i primi tre posti ci sono Verstappen e un fantastico Ricciardo.

Gara F1 GP Eifel 2020 – La partenza

Prima fila sempre Mercedes, ma a partire dalla pole position questa volta è Bottas; dietro alle due Frecce Nere si piazza Verstappen, dopo gli ottimi tempi fatti segnare ieri. Al quarto posto sorpresa Ferrari, con Leclerc che partirà dalla seconda fila; undicesimo posto invece per Vettel, che avrà quindi possibilità di scegliere la gomma. Albon e Ricciardo in terza fila, mentre Ocon, Norris, Perez e Sainz chiudono la top ten; ultimo posto invece per Hulkenberg dopo la chiamata all’ultimo momento in sostituzione di Stroll.

gara f1 gp Eifel 2020
Partenza GP dell’Eifel – Photo Credit: F1 Official Twitter Account

Si spengono i semafori al Nurburgring, parte il GP dell’Eifel. Primi dieci in griglia tutti con gomma soft; Vettel invece è il primo con mescola media in undicesima posizione. Parte bene Hamilton, ma Bottas lo chiude andando lungo insieme al compagno; Leclerc prova ad attaccare Verstappen, ma il numero 33 riesce a tenere la posizione. Buona partenza per Norris e Sainz che lottano rispettivamente con Albon e Ocon; Vettel con gomma gialla perde una posizione, mentre Giovinazzi sale in undicesima. Nel frattempo Ricciardo riduce il gap con Leclerc che gira con tanta fatica; Hulkenberg in partenza guadagna 3 posizioni portandosi in diciassettesima piazza, in mezzo alle due Williams di Russell e Latifi.

Bottas intanto prova ad allungare su Hamilton facendo segnare il giro veloce; Verstappen per ora tiene il ritmo dei due Mercedes, rimanendo attaccato al numero 44. Pit stop molto anticipato per Albon che monta gomma gialla al giro 8; Hamilton risponde a Bottas, mentre Ricciardo riesce a prendere la posizione con forza su Leclerc. Inizia a cadere una leggera pioggia mentre Vettel prova a sorpassare Giovinazzi ma perde il posteriore e finisce lungo; il tedesco è costretto ai box dove monta gomma hard. Errore di Bottas che va lungo, bloccando l’anteriore destra; ne approfitta Hamilton che passa il compagno e si porta al comando. Contatto intanto tra Raikkonen e Russell, con l’inglese costretto al ritiro.

Centro gara

Giro 16, virtual Safety Car in pista per consentire di togliere la vettura di Russell dalla pista; ne approfittano Hamilton e Verstappen per fare il pit stop. Contatto tra Albon e Kvyat, con il pilota AlphaTauri che perde l’ala anteriore; Bottas rallenta accusando mancanza di potenza sul suo motore nuovo, mentre Verstappen guadagna su Hamilton. Rientra ai box per ritirarsi il poleman dell’Eifel; Leclerc intanto si porta alle spalle di Hulkenberg, in lotta per la decima posizione. Arrivano 10 secondi di penalità per Raikkonen, al suo GP numero 323, a causa dell’incidente con Russell; Albon prova a passare Gasly, ma il francese non molla nonostante non abbia ancora effettuato il pit stop.

Ocon entra ai box per problemi sia ai freni che al cambio; anche il pilota Renault chiude dunque la sua gara per problemi di affidabilità. Norris intanto continua a girare bene tenendo la terza posizione senza però aver ancora effettuato la sosta; 5 secondi di penalità anche per Albon che entra ai box ma per ritirarsi. Problemi anche per Norris che comunica in radio di non avere potenza; ne approfitta quindi Perez per ridurre il distacco con la McLaren numero 4. Leclerc arriva intanto alle spalle di Gasly e prende la settima posizione; ottima gara finora per Ricciardo che è virtualmente sul podio, preceduto da Hamilton in vantaggio di 4 secondi su Verstappen, secondo.

Rientra ai box Perez per provare un undercut nei confronti di Norris, ma il pit stop è lento; cambio gomme anche per Norris che viene passato da Leclerc, ora in quarta posizione. Il pilota inglese sembra faticare tanto e viene passato anche da Perez, mentre Sainz si avvicina al compagno. Bene Giovinazzi in ottava posizione, seguito da Vettel e Raikkonen a chiudere la zona punti; Hamilton allunga leggermente su Verstappen, ma l’inglese accusa vibrazione alle anteriori. Sainz passa Norris mentre Perez attacca Leclerc per il quarto posto; bellissima la lotta tra i due a suon di sorpassi, con la Racing Point che infine si mette davanti alla Ferrari.

Bandiera a scacchi

Giro 36, Leclerc rientra ai box per la seconda sosta tornando in pista alle spalle di Raikkonen; pit stop anche per Giovinazzi che lascia pista libera a Vettel, Raikkonen e Leclerc. Il monegasco passa il finlandese mettendosi alle spalle del compagno, sorpassandolo al giro successivo; Hamilton continua a spingere nonostante il leggero graining sull’anteriore destra. Perez comincia a spingere guadagnando quasi un secondo nei confronti di Ricciardo al momento terzo; Gasly e Hulkenberg passano Vettel che sembra non avere più gomme. Rientra infatti ai box il tedesco a cui vengono montate le gomme soft in un pit stop lento; Norris si ritira ed è Safety Car a 15 giri dalla fine. Pit stop di massa per i piloti in gara; tutto possibile quindi in questo finale al Nurburgring.

Giro 50, rientra la Safety e riparte il GP dell’Eifel; tutti incollati per questo finale di gara. Hamilton parte forte, Verstappen non bene invece con Ricciardo che lo attacca ma poi deve difendersi da Perez. Leclerc alle spalle di Sainz sembra non avere il ritmo dei primi cinque; dietro di lui Gasly attacca e passa il monegasco. Hamilton segna il giro veloce in 1.28.257 e allunga su Verstappen; Perez intanto continua la caccia al terzo posto occupato dalla Renault numero 3.

Vettel sorpassa Latifi e Magnussen e prova ad andare a prendere la zona punti; Leclerc intanto torna a girare bene nel tentativo di riprendere Gasly. Cinque giri alla fine, con Hamilton che continua a condurre la gara; dietro Verstappen, un ottimo Ricciardo, poi Perez e Sainz. Gran gara per Hulkenberg, ottavo davanti a Grosjean e Giovinazzi; Vettel intanto si mette sotto al secondo dalla zona punti, mentre Perez arriva attaccato a Ricciardo. Lewis Hamilton taglia il traguardo conquistando la vittoria numero 91, eguagliando quel record fino ad oggi definito irraggiungibile; secondo Verstappen e terzo un fantastico Ricciardo. Ottima gara per Hulkenberg, partito ultimo e arrivato ottavo; bene anche Giovinazzi che chiude decimo davanti a Vettel e Raikkonen.

gara f1 gp Eifel 2020
Ordine d’arrivo GP Eifel 2020 – Photo Credit: F1 Official Twitter Account

Beyond The Race: GP Eifel 2020 – Si riscrive la storia

https://www.facebook.com/motors.mmi/videos/1241405132926477

SEGUICI SU:

? INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
SPOTIFY: https://open.spotify.com/show/4r2r46o8ZTBOnjzPG7Hihw
PAGINA FACEBOOK: https://www.facebook.com/motors.mmi/
GRUPPO FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/763761317760397
NEWS MOTORI: https://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/

© RIPRODUZIONE RISERVATA 

Back to top button