Dopo il doppio appuntamento spagnolo, la Moto2 e Moto3 si trasferiscono per il GP della Repubblica Ceca. Ancora una volta il tricolore sventola nel cielo con la vittoria di Bastianini e Foggia. A farla da padrone nella Moto2 è proprio Bastianini, che sul tracciato di Brno, si prende in un colpo solo la vittoria in gara e il comando nella classifica del mondiale. Gara indimenticabile anche per Denis Foggia che conquista la prima vittoria in Moto3 nel GP della Repubblica Ceca 2020.

Moto2 Moto3 GP Repubblica Ceca
Dopo il GP di Andalusia Enea Bastianini conquista anche Brno guadagnando la testa del Mondiale Moto2. – Photo Credit: Twitter @eneabastianini

Moto2 GP Repubblica Ceca – Bastianini alla “Lorenzo”

Dopo la Spagna Enea Bastianini vince anche a Brno e si guadagna la testa del Mondiale Moto2 in perfetto stile “Lorenzo”. Il pilota del Team Italtrans mette in cassaforte la seconda vittoria consecutiva dopo una gara menatale e di nervi ricalcando lo stile da campione di “Jorge Lorenzo”. Il romagnolo si mette subito davanti a tutti e inizia a martellare il cronometro, giro su giro, regalando al pubblico uno spettacolo per gli occhi e il cuore. Sam Lowes accorcia nel finale, ma Bastianini non perde lucidità e conquista anche Brno chiudendo davanti al rivale inglese e all’americano Joe Roberts.

https://www.instagram.com/p/CDHdOcMKQeJ/

Con la vittoria nel GP della Repubblica Ceca, Enea conquista la vetta della classifica Moto2 superando Nagashima (undicesimo posto per il giapponese) e il connazionale Marini, che dopo la brutta qualifica conquista un prezioso quarto davanti a Fernandez. Rammarico per Marco Bezzecchi, solo sesto al traguardo, davanti a Navarro e Martin. Gara nera invece per gli altri giovani italiani, tutti fuori dalla zona punti.

Moto2 – La gara

Enea Bastianini parte a fionda e prende il comando davanti a Lows, il poleman Roberts e Martin. Mentre Bezzecchi e Marini risalgono dalle retrovie, Bastianini prova a scappare portandosi dietro Lowes. Il duo di testa scappa e lascia tutti indietro. All’ultimo giro, il britannico prova a ricucire e pressare Bastianini, che però non perde la concentrazione e conquista il Gran Premio della Repubblica Ceca. Terzo posto per lo statunitense Roberts, che chiude davanti a Marini e Fernandez.

Moto2 Moto3 GP Repubblica Ceca
Enea Bastianini fugge e inizia una gara contro il cronometro in perfetto stile Jorge Lorenzo – Photo Credit: Twitter @MotoGP

Moto3 GP Repubblica Ceca – Dennis Foggia incoronato a Brno

Vittoria tutta italiana per Moto2 e Moto3 nel GP della Repubblica Ceca. Nella categoria minore, Dennis Foggia trionfa e conquista la prima vittoria sul tracciato di Brno dopo un finale al cardiopalma. Il pilota romano mantiene il sangue freddo difendendosi da vero campione agli attacchi di Arenas e Ogura. Grande rammarico, invece, da parte di Tony Arbolino che, in lotta per il podio, viene spinto lontano dal podio dopo una sportellata con il leader della classifica, Arenas.

Piedi del podio per Niccolò Antonelli, McPhee e Fernandez. A punti anche Arbolino (ottavo), Fenati e Stefano Nepa. Grande rammarico di Tatsuki Suzuki che dopo la vittoria in Andalusia, scivola perdendo la seconda posizione nella classifica del Mondiale Moto3.

Moto3 – La gara

Lo scatto migliore è quello di Albert Arenas che prende le redini del gruppo subito seguito da Arbolino. Il leader della classifica prova la fuga, ma poco dopo al gruppo di testa si aggiungono Fernandez, Ogura, Suzuki e Foggia. Sarà proprio quest’ultimo a emergere dalla mischia prendendo la testa del gruppo, mentre Suzuki scivola perdendo l’occasione di consolidare la sua posizione nella classifica mondiale. A tre giri dalla bandiera a scacchi, un contatto tra Arenas e Arbolino spinge il lombardo lontano dalla lotta per il podio. A trionfare sarà proprio Foggia, che nonostante i continui attacchi di Arenas e Ogura, difende la posizione vincendo il primo Gran Premio in Moto3.

Moto2 Moto3 GP Repubblica Ceca
Seconda vittoria italiana e primo trionfo in carriera per Dennis Foggia nel GP della Repubblica Ceca 2020 – Photo Credit: Twitter @MotoGP

SEGUICI SU:

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo precedenteCoronavirus, Italia circondata dai contagi: dalla Francia alla Spagna, la mappa dei Paesi a rischio
Articolo successivoLa notte di San Lorenzo a Roma, dove vedere le stelle
Ciao, mi chiamo Alberto e ho 24 anni. Sin dalle scuole medie sono sempre stato affascinato dal mondo delle due ruote, ma è solo nel 2015, all'età di 18 anni, che ho provato sulla mia pelle la magia del primo Gran Premio. Nonostante seguissi già da tempo la MotoGP non ero mai andato oltre alla semplice gara trasmessa in televisione. Così, insieme a un mio grande amico, abbiamo deciso di affrontare la sfida nel migliore dei modi: da Milano al Mugello in sella a un 125cc per un viaggio magico e sentimentalmente infinito: pieno di felicità, emozioni, sorprese e naturalmente... MOTO. Da allora andare in moto e seguire (anche se solo virtualmente) i campioni delle due ruote è diventato una piacevolissima droga. Facendo un salto temporale in avanti arriviamo al presente, o quasi. È infatti nel 2019 che scopro la passione per la scrittura e decido da subito di approfondire la materia. Il lavoro da fare è ancora tanto e faticoso, ma il mio sogno resta quello di scrivere di sport, passione e sacrificio ed è grazie a Metropolitan Magazine se questa "sogno" si sta, giorno dopo giorno, concretizzando.