Pronti a partire in questo motomondiale un po’ troppo concentrato. Tutti pronti per la MotoGP con la gara della Repubblica Ceca. La giornata è stupenda a Brno, la temperatura è di 32°C, l’ideale per disputare al meglio la 3° tappa del motomondiale. Due i piloti assenti in griglia: Marc Marquez, in riabilitazione dopo la frattura all’omero e Francesco Bagnaia, infortunato a causa di una caduta durante le FP1 il venerdì scorso. Apre la “grid” un inaspettato Johann Zarco seguito a ruota dal primo in classifica, Fabio Quartararo e dall’italiano Morbidelli.

A South African superstar!

South Africa have a superstar on their hands! 🇿🇦Brad Binder becomes their first premier class winner and the first by a rookie since Marc Marquez in 2013! 💪#Bradical | #CzechGP 🇨🇿

Gepostet von MotoGP am Sonntag, 9. August 2020

Gara MotoGP GP Repubblica Ceca 2020 – La gara

Prima parte di gara

Semaforo verde, prima dentro e gas a martello! Ottima la partenza di Franco Morbidelli che guadagna sin dalla prima curva la prima posizione. Le due Petronas sembrano non avere rivali, al primo giro la Yamaha dell’italiano distacca gli inseguitori di circa 1 secondo. Nelle retrovie impressiona la battaglia tra un riscoperto Binder e Aleix Espargarò che lottano per il 3°posto.

Franco Morbidelli oggi non ha rivali, a 19 laps to go il gap con Quartararo è di appena 1.3 secondi, attenzione però all’asfalto particolarmente abrasivo, saprà gestire le gomme fino alla fine? Dietro intanto Rossi, partito 9, sembra averne di più, rispetto al compagno di squadra Viñales ed ha ormai raggiunto Rins che si trova in 7° posizione. Peccato per Mir, falciato da una scivolata da parte di Lecuona, piloti ok.

Gara MotoGP GP Repubblica Ceca 2020
Mir falciato da Lecuona in curva 13 – Photo Credit: MotoGP Official Twitter Site

A. Espargarò sembra cominciare ad accusare l’usura delle gomme, perde 3 posizioni e si ritrova 7°. Perde posizioni anche Fabio Quartararo che da 2° si ritrova 4° alle spalle di Binder e di P. Espargarò.

Seconda parte di gara

Al 10° giro P. Espargarò perde aderenza con il posteriore scivolando nel ghiaione, neanche il pilota riesce a capacitarsi dell’accaduto, peccato. Dietro intanto Rossi riesce ad agguantare la 6 posizione superando il pilota dell’Aprilia numero 41. A metà gara la situazione è questa: Morbidelli, Binder e Zarco mantengono le prime tre posizioni, Quartararo, Rins e Rossi li inseguono con un gap di 1,7 secondi. Dietro ci sono: Oliveira, A. Espargarò, Nakagami, Viñales e Dovizioso che sembrano accusare maggiormente il consumo delle gomme.

La direzione gara giudica il sorpasso di Zarco su P. Espargarò, decretando per lui un Long Lap Penalty, traiettoria che percorre senza perdere alcuna posizione. Intanto dietro Rins e Rossi attaccano Quartararo che si trovava in 6ᵃ posizione. Gara impressionante per Brad Binder, che a 2 giri dal termine è 1° con 3.8 secondi da Morbidelli. All’ultimo giro ci godiamo la battaglia tra Zarco e Rins per il 3° gradino del podio.

Taglia il traguardo un impressionante Brad Binder, che conquista la sua prima vittoria in MotoGP a 2 giorni dal suo compleanno; evidentemente la strategia della KTM è stata la migliore. A 5 secondi c’è Morbidelli che agguanta per la prima volta il 2° gradino del podio della classe regina delle due ruote. Il 3°posto va ad un riscoperto Zarco.

Gara MotoGP GP Repubblica Ceca 2020
Brad Binder che taglia il traguardo a Brno – Photo Credit: MotoGP Official Twitter Site

Gara MotoGP GP Repubblica Ceca 2020 – La classifica finale

PosNumeroPilota e Team
133B. Binder KTM
221F. Morbidelli Yamaha
35J. Zarco Ducati
442A. Rins Team costruttori Suzuki MotoGP
546V. Rossi Yamaha

Seguono alle spalle:

688M. Oliveira KTM
720F. Quartararo Yamaha
830T. Nakagami Honda
943J. Miller Ducati
1041A. Espargarò Aprilia
114A. Dovizioso Ducati
129D. Petrucci Ducati
1335C. Crutchlow Honda
1412M. Vinales Yamaha
1573A. Marquez Honda
1653T. Rabat Ducati
1738B. Smith Aprilia
186S. Bradl Honda
1944P. Espargarò KTM
2036J. Mir Team costruttori Suzuki MotoGP
2127I. Lecuona KTM

SEGUICI SU:

© RIPRODUZIONE RISERVATA