Genoa, un mercato per riemergere dalle sabbie mobili

Tutti i movimenti di mercato, in entrata e in uscita, del nuovo Genoa targato Davide Nicola. Tanti nomi per risollevare una squadra sull’orlo del baratro.

I COLPI GIÀ CHIUSI

La prima grande novità di mercato del Genoa che verrà è l’allenatore. Ancora un cambio, ancora una rivoluzione tecnica, ancora un ritorno. Dopo aver provato a risollevare la situazione con la scommessa Thiago Motta, Preziosi si affida nuovamente ad un ex grande giocatore del passato rossoblu. Il nuovo tecnico genoano, infatti, sarà Davide Nicola. L’ex terzino è reduce dall’infelice esperienza dello scorso anno a Udine, coincisa con un esonero. Precedentemente, invece, era stato uno dei maggiori artefici della grande salvezza del Crotone. Da un punto di vista tattico, ci sarà continuità con il 3-5-2 schierato insistentemente da Andreazzoli sotto la sua gestione e riproposto, seppur a sprazzi, anche da Motta. Cambieranno, sicuramente, i contenuti tecnici, con una squadra molto più operaia. Meno possesso palla, più verticalizzazioni, meno pressing alto e più compattezza difensiva.

Sono già due i volti nuovi che Nicola troverà in rosa. Il primo è un ritorno ed è quello di Mattia Perin. L’ex portiere rossoblu, finito poi alla Juventus, si è nuovamente infortunato ed è reduce da una lunghissima inattività. In estate era stato ceduto al Benfica ma i portoghesi, dopo le visite mediche, hanno preferito rinunciare all’affare. Tornato a Torino, ha lavorato per recuperare e ora ha l’occasione del rilancio proprio nella piazza che lo ha consacrato e portato alla Nazionale. Il suo arrivo, però, ha fatto esplodere l’ennesima polemica stagione. Il portiere Radu, infatti, non ha gradito la futura concorrenza e vuol vederci chiaro. Trovarsi scalzato immediatamente da Perin, nonostante i dubbi sulle condizioni fisiche del nuovo arrivato, potrebbe portarlo anche alla decisione di salutare la comitiva e tornare all’Inter, proprietaria del cartellino.

Risultati immagini per mattia perin
Il portiere Mattia Perin, di ritorno al Genoa dopo l’infelice esperienza alla Juventus.
Credits: Latina Quotidiano

Colpo di esperienza e di sostanza, invece, a centrocampo. Dopo essere stato accostato a diverse piazze, tra cui il Brescia, torna nel campionato italiano Valon Behrami. Anche per lo svizzero, di origine kosovara, si tratta di un ritorno al Genoa. Proprio con i grifoni, giocò nell’ormai lontana stagione 2003-2004. L’arrivo del giocatore fornirà alternative importanti a Nicola, che potrebbe impiegarlo come mezzala per sfruttarne la grinta e la corsa. In alternativa, Behrami potrebbe giocare anche come mediano. In quel ruolo garantirebbe meno geometrie ma più mobilità rispetto a Radovanovic e più concretezza di Schone, la cui posizione è comunque da valutare

LE CESSIONI

Detto di Radu, che valuterà le sue opportunità per poi decidere se salutare o meno la compagnia genoana, sono diversi i giocatori con la valigia in mano. Barreca, ad esempio, è finito quasi totalmente fuori dai radar. In prestito dal Monaco, il giovane terzino ex Torino non ha mai convinto. Discorso analogo anche per Riccardo Saponara. Arrivato con il compito di dare qualità al progetto tattico che aveva in mente Andreazzoli, l’ex Sampdoria è stato frenato inizialmente dai soliti infortuni. Con l’arrivo di Thiago Motta, invece, è stato messo completamente da parte. Su di lui ci sono Brescia e Lecce.

Da valutare la posizione di Lasse Schone. Il regista danese era giunto in estate in pompa magna dall’Ajax. Semifinalista nella scorsa edizione della Champions e mente di una squadra tra le più brillanti viste negli ultimi anni, era il grande colpo di Preziosi da regalare alla piazza per riappacificare i rapporti. L’ottimo precampionato e le prime convincenti gare ufficiali avevano già fatto sognare i tifosi. Poi, il rendimento del giocatore è andato sempre più calando, tanto da farlo finire, a volte, anche in panchina. Schone ha un ingaggio pesante, è avanti con gli anni e non sembra ancora essersi inserito alla perfezione nel nuovo contesto. Una buona offerta potrebbe fare contenti un pò tutti: il Genoa che risparmierebbe sul salario e il giocatore, che si sfilerebbe in fretta da una situazione non proprio appagante.

Risultati immagini per lasse schone genoa
Lasse Schone resta in dubbio. Il regista danese non ha ancora convinto a pieno e potrebbe lasciare Genova in caso di offerte importanti.
Credits: Calciomercato.com

Pronti a salutare Genova anche la maggior parte dei componenti dell’attacco, il reparto che subirà maggiori rivoluzioni. Pinamonti era giunto come uno dei centravanti di prospettiva più forti del calcio italiano. E’ partito bene, segnando anche alla Roma (sua futura squadra?) all’esordio, poi ha pagato oltremodo l’infortunio del suo compagno di reparto Kouamè. Stesso destino sembrano avere anche Favilli, che andrà via in prestito, e Tony Sanabria. Il paraguayano avrebbe dovuto andar via già in estate, poi con Thiago Motta si era ritagliato un pò di spazio ma senza incidere particolarmente.

GLI OBIETTIVI DI MERCATO DEL GENOA

L’unico reparto del Genoa che non dovrebbe subire modifiche importanti in ottica mercato è la difesa. Nicola gioca con i 3 centrali e la rosa era stato costruita proprio per questo. I vari Biraghi, Zapata, Romero e Criscito garantiscono sufficiente rendimento per raggiungere l’obiettivo, a patto che il resto della squadra giri. A centrocampo, detto dell’arrivo certo di Behrami, si cerca un altro tassello. Possibilmente una mezzala di corsa e inserimento e il prescelto sembra essere Alfred Duncan. Il giocatore piace moltissimo anche alla Fiorentina ma ha un costo elevato. Il Sassuolo non ha alcun bisogno di fare cassa nè di privarsi del giocatore. Ascolterebbe solo offerte superiori ai 10 milioni di euro. L’alternativa, seppur con caratteristiche differenti, è quel Kranevitter già seguito in estate e in uscita dallo Zenith.

Risultati immagini per mattia destro
Uno degli obiettivi per l’attacco rossoblu è Mattia Destro, già ex del Genoa.
Credits: Tutto Bologna Web

Sull’esterno, è molto vicino l’arrivo dal Milan di Fabio Borini. Il giocatore, ormai fuori dal progetto rossonero, è orientato a rifiutare le offerte che ha dall’Inghilterra per restare in Italia. Il Genoa è in vantaggio su tutte le altre pretendi e potrebbe ritrovarsi un giocatore grintoso e capace di ricoprire più ruoli, compreso quello dell’attaccante. Nei giorni scorsi si era vociferato anche di un possibile interesse per Younes del Napoli ma nel 3-5-2 il giocatore non troverebbe una facile collocazione in campo.

Davanti, invece, arriveranno almeno due giocatori. Si lavora per un altro ritorno, che è quello di Mattia Destro. Il centravanti sta continuando il suo processo di involuzione, iniziato dopo l’addio alla Roma. Da quel momento, ha avuto sempre più difficoltà a imporsi e ora è tra le ultime scelte di Mihajlovic per l’attacco del suo Bologna. L’aria di Genova, che conosce e che lo ha consacrato, potrebbe portargli nuovi stimoli e rilanciarlo. Piace moltissimo anche Michal Krmencic, attaccante del Viktoria Plzen. Il costo è di 5-6 milioni e la trattativa sembra ben avviata. Nicola attende con impazienza i rinforzi per un mercato che dovrà consolidare la rosa del Genoa in vista della volata salvezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA