Motomondiale

Giacomo Agostini: “Bagnaia? Mix tra me e Valentino Rossi”

La vittoria di Francesco Bagnaia nel Motomondiale 2022 è già passata alla storia. Il centauro piemontese ha riportato il titolo in casa Ducati dopo un lungo digiuno calando il primo asso della sua carriera. La grande rimonta su Fabio Quartararo di Yamaha, ormai ex campione del mondo, si è concretizzata in estate, grazie alla forza dimostrata da moto e pilota. Già, proprio l’accoppiata iridata è riuscita a interrompere un digiuno lungo cinquant’anni: l’ultima coppia tutta italiana a salire in cima al mondo, infatti, era formata da Giacomo Agostini e dalla moto MV Agusta. Recentemente, il quindici volte campione si è espresso sull’attuale numero uno della MotoGP in una lunga intervista.

Le parole di Giacomo Agostini sul campione del mondo di Ducati

Giacomo Agostini vintage motogp
Giacomo Agostini (Photo Credit: motogp.com)

Ecco cosa ha detto l’ex campione del mondo ai microfoni de La Gazzetta dello Sport:

Bagnaia è uno che mi piace. È un po’ tra Valentino e me. Rossi era molto ‘showman’, un personaggio simpatico e vivace. Pecco è l’opposto. È calmo e serio. Io sono una via di mezzo. Siamo un bel trio, con le nostre differenze, ma con la stessa passione. Convivenza con Bastianini? Avere due galli nello stesso pollaio è sempre complicato. Il tuo primo rivale è il tuo compagno di squadra, ma alla fine devi batterli tutti se vuoi essere campione. Con un compagno forte non puoi aggrapparti alla scusa se la moto è competitiva o meno. Penso che Márquez sia un pilota aggressivo, che non si arrende mai. Se la Honda gli darà la moto giusta, potrebbe essere lui a battere le Ducati. Però se la Honda non gli darà una moto competitiva, dopo esserti innamorato, ti disinnamori e cambi strada. La Casa di Noale è stata la sorpresa prima di avere problemi. Nessuno si aspettava quella partenza. Aleix Espargaró ha brillato facendo delle belle gare. Mentre Maverick Viñales è stato più irregolare. Ha firmato grandi prestazioni, che poi ha alternato ad altre giornate più discrete. Sono curioso di vedere i test e le prime gare del 2023, spero di rivederli davanti“.

(Credit foto: MotoGP.com)

Seguici su Google News

Back to top button