Cultura

Gianluca Lombardi e La fabbrica dell’appetito al Ristoteatro

Gianluca Lombardi - La fabbrica dell'appetito photo credits: web
Gianluca Lombardi – La fabbrica dell’appetito photo credits: web

Venerdì 30 ottobre al Ristoteatro di Roma, cena e spettacolo con Gianluca Lombardi. Un omaggio all’attore napoletano Raffaele Viviani

Venerdì al Ristoteatro: il cibo che sazia, diverte e fa sognare

Camerieri, morti di fame, guappi innamorati, proverbi indecenti e molto altro ancora, venerdì 30 ottobre alle 21, al Primo Piano Ristoteatro di Roma, dove va in scena La fabbrica dell’appetito. Uno spettacolo comico, poetico e musicale e uno chef appassionato di teatro (e viceversa) che crea situazioni teatrali cucinate apposta per il pubblico.  Lo chef in questione è l’attore Gianluca Lombardi, che propone monologhi, macchiette e poesie liberamente ispirate dal repertorio dell’attore e commediografo napoletano Raffaele Viviani. La regia e l’adattamento sono di Fabio D’Avino, la direzione artistica è invece dell’attore e regista Emiliano De Martino.

Emiliano De Martino (c) Enzo De Rosa
Emiliano De Martino (c) Enzo De Rosa

 Gianluca Lombardi rende omaggio a Raffaele Viviani

“L’idea de ‘La fabbrica dell’appetito’ – racconta Lombardi –  nasce nel 2009 da una forte passione e un’importante esigenza. Neo diplomato in accademia, avevo il sogno di realizzare uno spettacolo tutto mio e sentivo la necessità di creare un prodotto elegante e raffinato che mi potesse rappresentare come artista ed essermi affine. Così ho unito questa esigenza alla mia passione sempre più grande per Raffaele Viviani (di lui ricordiamo i film La tavola dei poveri del 1932 e L’ultimo scugnizzo del 1938). E’ un meraviglioso artista di Castellammare di Stabia del ‘900 che mi accompagna sin dai primi debutti sul palcoscenico.

“Tutto il repertorio di Viviani nello spettacolo che racconta il mio percorso di uomo e di attore”

Ispirati dalla sua poliedrica poetica artistica, insieme al mio maestro Fabio d’Avino che ne ha curato la regia, abbiamo creato uno spettacolo brillante che potesse mostrare tutto l’arcobaleno del repertorio di Viviani. Soprattutto, doveva rispecchiare, all’interno dei vari momenti dello spettacolo, venature dell’allievo e del giovane che ero e dell’attore e uomo che volevo diventare”. Lo spettacolo è una produzione EDM Produzione e distribuzione e Valentina Proietto Scipioni.

La fabbrica dell'appetito - la locandina (c) EDM Produzione e Distribuzione
La fabbrica dell’appetito – la locandina (c) EDM Produzione e Distribuzione

Teatro e ristorazione, un mix che funziona

Dal Ristoteatro, in via Tiburno 33, con parcheggio riservato, si accede alla sala del ristorante dove viene servito il menù da gustare prima dello spettacolo, alle 20. Per informazioni si può consultare anche l’apposita sezione sul sito www.primo1piano.it Per chi non avesse modo di partecipare in presenza rimane attivo il servizio di Biglietto sospeso, con il quale si possono acquistare uno o più biglietti chiamando il teatro e lasciandoli a disposizione di chi non ha possibilità di comprarli. 

Le prenotazioni sono obbligatorie sia per lo spettacolo che per la cena al 3939075005.

Nel rispetto della normativa vigente sulla prevenzione al Covid -19 si può  partecipare lasciando i propri dati, muniti di mascherina e mantenendo la distanza sociale come richiesto.

Anna Cavallo

Back to top button