Gossip e TV

Giorgia, chi è il fidanzato Emanuel Lo: “All’inizio non lo volevo, mi sembrava un Don Giovanni”

Il ballerino Emanuel Lo è il fidanzato della cantante Giorgia, dal 2004. Nel 2010 sono diventati genitori di Samuel. Nato nel 1979 a Roma, Emanuel Lo Iacono ha debuttato in televisione nel 1996 sulla Rai. Poco dopo conosce il coreografo Luca Tommassini con cui ha lavorato per molti anni, lavorando nelle tournée di grandi artisti come Kylie Minogue, Geri Halliwell,  Robbie Williams e Ricky Martin. Conosce Giorgia in occasione del tour promozionale del suo disco “Ladra di vento”, del 2003. Nel 2002 Giorgia aveva perso il suo ex compagno Alex Baroni, a cui era stata legata dal 1997 al 2001, in un incidente stradale: “Quella è la voragine della mia vita. Il tempo passa, fai cose, cresci, cambi, però, quel buco nero, il fatto di non poter cambiare le cose, rimane sempre lì, come se fosse cinque minuti fa. E si rinnova ogni volta che perdi qualcuno. Quello è un punto che mi ha cambiato per sempre”, ha raccontato Giorgia in un’intervista a IoDonna. Artista poliedrico, Emanuel Lo ha scritto musica e parole di molte canzoni dell’album “Dietro le apparenze” di Giorgia tra cui “Il mio giorno migliore”,  “Dove sei” e “Sembra impossibile”.

Giorgia, sempre molto riservata sulla sua vita privata, ha parlato anche del rapporto con il fidanzato, il musicista e coreografo Emanuel Lo. La loro storia è iniziata nel 2004 e sei anni dopo è nato il figlio Samuel, gli inizi però non sono stati semplici: “Facevo di tutto per allontanarlo da me. Otto anni in meno, bello, muscoloso, io gelosa pazza, pensavo: quando sarà decrepita tu sarai ancora bono, sai che tortura – racconta – Mi dava l’aria di uno sciupafemmine e mi rifiutavo di vedere la brava persona dietro il mio pregiudizio. Ero una cavallina matta come dice Emanuel. Alla fine mi sono lasciata andare e magicamente, non ci avrei mai sperato, ho imparato a non essere gelosa”.

Una svolta importante, continua Giorgia: “Lì ti cambia la vita, perché la gelosia nasconde l’insicurezza. Ma anche il tempo è maschilista, dovremmo cambiare questa idea che l’uomo invecchiando diventa figo e la donna brutta, dovremmo riabituarci a guardare una faccia con le rughe, perché sono belle. E mentre dico queste verità al telefono con lei sto facendo ginnastica facciale per tirare su le guance”. 

All’inizio della sua storia con Emanuel Lo, più giovane di lei di 8 anni, la cantante temeva che lui si sarebbe stancato di lei: “Facevo di tutto per allontanarlo da me. Otto anni in meno, bello, muscoloso, io gelosa pazza, pensavo: quando sarà decrepita tu sarai ancora bono, sai che tortura”, ha raccontato in una recente intervista al settimanale “F”. E ha aggiunto: “Mi dava l’aria di uno sciupafemmine e mi rifiutavo di vedere la brava persona dietro il mio pregiudizio. Ero una cavallina matta come dice Emanuel. Alla fine mi sono lasciata andare e magicamente, non ci avrei mai sperato, ho imparato a non essere gelosa”. Con la sua determinazione Emanuel Lo è riuscito a farle cambiare idea e i due sono inseparabili, compagni nella vita e nel lavoro, da quasi vent’anni.

Adv
Adv
Adv
Back to top button