Cronaca

Caso Genovese, Giorgina Sparkling svela chat per reclutare ragazze

Esiste una chat segreta per reclutare le ragazze che parteciperanno alle feste della Milano bene. A rivelarlo in un intervista rilasciata a Fanpage Giorgina Sparkling, l’ex coniglietta di Playboy famosa per aver lanciato in Italia il servizio di “sexy colf”. La donna ha deciso di parlare dopo lo stupro commesso dal noto imprenditore Alberto Genovese di cui è vittima una diciottenne. La Sparkling ha ammesso di aver partecipato anche lei ad uno dei famigerati festini dell’ex founder di Facile.it

La chat segreta, Genovese e le feste della Milano bene

“Sono stata a una festa di Genovese, c’erano droga, donne bellissime e uomini facoltosi. C’erano anche stanze dove le persone andavano a fare cose. Ci siamo capiti, no? La droga? Sì c’era anche quella, non posso negarlo, ma non mi è stata offerta. In ogni caso la situazione non mi piaceva, dopo qualche ora sono andata via con l’amica che mi aveva accompagnata. Quando ho letto la notizia delle violenze sono rimasta scioccata”. A riferire queste parole è stata Giorgina Sparkling, famosa per aver introdotto in Italia il servizio “sexy colf” con cui le donne fanno le pulizie in casa in lingerie.

Anzi l‘ex coniglietta di Playboy ha ammesso l’esistenza di una chat segreta in cui facoltosi esponenti della Milano bene ricercavano ragazze per le loro feste come quelle di Genovese. “Esiste una chat dove noi modelle veniamo ingaggiate per eventi, vacanze e feste esclusive come quella di Genovese. Nel gruppo ci sono centinaio di ragazze tra modelle, hostess ed escort”, ha spiegato la Sparkling. In questa chat ci sarebbero i nomi di professionisti rispettabili come imprenditori, medici e notai. Nomi che dimostrerebbero come le feste di Genovese a base di droga, alcol e belle ragazze non fossero le sole a Milano.

Il caso Genovese

Come venivano reclutate le ragazze

La Sparkling ha spiegato anche come venivano reclutate le ragazze in questa misteriosa chat. “Ho bisogno di una ragazza bionda, alta, italiana, che sappia le lingue, budget 3mila euro per una notte. A volte si chiede la disponibilità per andare all’estero. In Francia, in Spagna, a Londra”, afferma l’ex coniglietta di Playboy facendo l’esempio di una richiesta di un facoltoso cliente in chat. Richieste che variavano in base al cliente e all’evento comportando in alcuni casi un vero e proprio servizio da escort.

È chiaro che se la proposta economica si aggira attorno ai 4-500 euro può essere davvero solo per una ragazza immagine, ma quando sale a mille euro per una notte do per scontato che venga richiesto un altro tipo di servizi. Diciamo più intimo. Ecco perché non rispondo mai a quel tipo di annuncio”, conferma infatti la Sparkling. Un sistema questo che potrebbe svelare tante cose sugli inquietanti festini a base di droga e stupri di Alberto Genovese.

Stefano Delle Cave

Adv

Stefano Delle Cave

Stefano Delle Cave è scrittore, giornalista pubblicista e regista. Laureato magistrale in D.A.M.S. all’Università di Roma Tre. Gli articoli redatti da Stefano giornalista hanno per tema il cinema, la cultura e la società civile in genere.

Related Articles

Back to top button