Cinema

Giornata mondiale contro l’AIDS: cinque film per conoscere e ricordare

Oggi primo dicembre si celebra la Giornata mondiale contro l’AIDS, una malattia devastante sia per la salute di chi ne è affetto sia per lo stigma sociale che vi grava ancora attorno. Diffusasi attorno agli ’80, fu inizialmente etichettata come “la malattia degli omosessuali”, ignorando tuttavia il fatto che la trasmissione avvenga attraverso il sangue: a essere malati, infatti, erano spesso anche eroinomani, che la contraevano scambiandosi le siringhe usate.

Il tema dell’AIDS è stato affrontato anche nel cinema e, nella Giornata mondiale contro l’AIDS, consigliamo cinque film per conoscere e ricordare ciò che è stata l’epidemia.

Giornata mondiale contro l’AIDS: i film che sono diventati dei cult

Rent

Tratto dall’omonimo musical di Broadway, il film diretto da Chris Columbus vede dei giovani artisti bohémienne, molti dei quali sieropositivi, vivere alla giornata nelle difficoltà quotidiane. Il tutto è accompagnato da coreografie e canzoni indimenticabili.

Dallas Buyers Club

Il film che è valso il Premio Oscar a Jared Leto e Matthew McCounaghey affronta con intensa drammaticità lo stigma della malattia, che al di là del pregiudizio colpiva senza pietà anche gli eterosessuali. Un ritratto dignitoso e resiliente di tutti i malati.

Philadelphia

Il film del 1993 racconta la storia di Andrew Beckett (Tom Hanks), avvocato che intenta una causa contro lo studio per cui lavorava e da cui era stato licenziato perché omosessuale e malato di AIDS. L’opera è ancora oggi uno degli esempi migliori per il genere.

The Normal Heart

Questo film vede come regista Ryan Murphy, recentemente dietro la macchina da presa di Pose, serie Netflix che a sua volta affronta lo stesso tema. Protagonista è lo scrittore gay Ned Weeks, attivista che negli anni ’80 si diede da fare proprio per eliminare lo stigma che legava la malattia agli omosessuali.

120 battiti al minuto

Sulla scia del precedente, ma ambientato in Francia negli anni ’90, questo film segue due amanti e attivisti del movimento Act Up-Paris impegnati nella sensibilizzazione sulle conseguenze dell’AIDS anche sulla famiglia dei malati.

Chiara Cozzi

Segui Metropolitan Magazine ovunque! Ci trovi su FacebookInstagram e Twitter!

Ph: cinematographe.it

Adv
Adv

Chiara

Da sempre propensa a dare un'opinione su ogni cosa, l'unica strada percorribile era quella della critica cinematografica. Nel frattempo ho conseguito due lauree in cinema e ho aperto la pagina Instagram @cinematic_witch, dove faccio della divulgazione cinematografica la mia missione.
Adv
Back to top button