Metropolitan Today

Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2021: la trasformazione dei sistemi agroalimentari

La Giornata Mondiale dell’Alimentazione è una ricorrenza celebrata ogni 16 ottobre in tutto il mondo. Tale data, ricorda l’anniversario della fondazione della FAO, istituita a Québec (Canada) il 16 ottobre 1945.

Giornata Mondiale dell’Alimentazione, la storia

La Giornata Mondiale dell’Alimentazione si istituisce per opera dei paesi membri della FAO. Tale ufficializzazione avviene durante la 20° Conferenza Generale dell’Organizzazione nel novembre 1979. Durante questa conferenza, la delegazione ungherese ebbe un ruolo cruciale e attivo a riguardo; l’allora ministro ungherese dell’Agricoltura e dell’Alimentazione Pál Romány, propose di celebrare la Giornata Mondiale dell’Alimentazione in tutto il resto del mondo. Da allora, la celebrazione si è perpetuata ogni 16 ottobre da più di 150 nazioni; l’obiettivo è sensibilizzare la popolazione su tematiche quali la fame, la malnutrizione, la povertà nel mondo, ma anche la sicurezza e la diffusione di una corretta educazione alimentare capace di rendere fruibili diete nutrienti per tutti.

Lo scopo primario è, quindi, incoraggiare globalmente le persone ad agire concretamente in virtù di queste problematiche. Ogni anno si dedica alla celebrazione un tema particolare sul quale, in seguito, si focalizzano una serie di attività ed eventi. Il tema scelto dalla FAO per l’edizione 2021 della Giornata Mondiale dell’Alimentazione è la trasformazione dei sistemi agroalimentari.

Edizione 2021: il tema

Il tema scelto dalla FAO per l’edizione 2021 è la trasformazione dei sistemi agroalimentari. Una scelta che abbraccia il produttore e il consumatore, in quanto, chiunque ne è coinvolto; dal soggetto che coltiva e alleva a chi, a tavola, consuma. L’obiettivo di quest’anno è veicolare un messaggio globale; chiunque deve fare la propria parte, in modo tale da diminuire sprechi, costi sanitari, economici e disuguaglianze.

Seguici su FacebookInstagram e Metrò

Adv
Adv

Stella Grillo

Io sono ancora di quelli che credono, con Croce, che di un autore contano solo le opere. (Quando contano, naturalmente.) Perciò dati biografici non ne do, o li do falsi, o comunque cerco sempre di cambiarli da una volta all'altra. Mi chieda pure quello che vuol sapere e glielo dirò. Ma non le dirò mai la verità, di questo può star sicura. Italo Calvino
Adv
Back to top button