Cultura

Giovanni Calvino, la riforma calvinista della chiesa cattolica

Il 10 luglio del 1509 nasceva Giovanni Calvino. Si tratta dei uno dei più importanti riformatori della chiesa protestante insieme a Martin Lutero. Da lui si è diffusa la pratica religiosa che prende il nome di calvinismo. Una pratica differente dal luteranesimo e largamente diffusa in Svizzera. Il pensiero di questo studioso francese si avvicina molto a quello di Urlico Zuinglio, un altro teologo svizzero dell’epoca.

Giovanni Calvino e L’istituzione della religione cristiana


L’opera più significativa di Giovanni Calvino in cui è contenuta tutta la dottrina calvinista è senza dubbio “L’istuzione della religione cristiana” con cui questo teologo francese divenne uno dei massimi riformatori dell’epoca. Si tratta di un’opera che ha conosciuto molte edizioni tra cui quella più importante del 1559. Essa si presenta divisa in 4 libri di ottanta capitoli. I primi tre sono dedicati alla conoscenza della Santa Trinità e l’ultimo alla chiesa . In quest’opera viene ridiscussa tutta la dottrina cattolica cristiana soprattutto quei dogmi non accettati da Calvino come la transustanziazione ossia la trasformazione del pane e del vino durane l’Eucarestia nel corpo e nel sangue di nostro Signore Gesù Cristo.

Il calvinismo

I punti chiave del calvinismo

Il calvinismo si differenzia dagli altri credi cristiani per la fede nella presenza spirituale e non reale di Cristo nell’Eucarestia, il principio regolatore del culto e la proibizione della venerazione di immagini sacre. Alla base del credo calvinista c’è il Dio sovrano verso cui l’uomo ha la responsabilità di servirlo fedelmente. L’obiettivo principale delle azioni dell’’uomo sono per Calvino la gloria stessa di Dio. Tutta l’opera dell’uomo, secondo il fine ultimo del calvinsimo, è qualcosa che viene fatto a lode di Dio per l’eternità. Riguardo a quest’ultimo principio e perchè si rispettasse il divieto di adorare immagini sacre, Calvino si fece seppellire in una tomba anonima affinchè essa non diventasse oggetto di venerazione.

Stefano Delle Cave

Stefano Delle Cave è scrittore, giornalista pubblicista e regista. Laureato magistrale in D.A.M.S. all’Università di Roma Tre. Gli articoli redatti da Stefano giornalista hanno per tema il cinema, la cultura e la società civile in genere.
Back to top button