Calcio

Giovinco, fine dell’esilio all’estero? La Serie A lo aspetta…

Il calcio è fatto anche di ritorni da parte di calciatori, allenatori e dirigenti. Spesso ci sono ritorni che fanno impazzire le piazze. Uno di questi casi potrebbe essere il ritorno in Italia di Giovinco, al Parma. Un possibile ritorno della “formica atomica” in terra emiliana farebbe infiammare la tifoseria che visto il buon rendimento della squadra di D’Aversa sogna un piazzamento europeo. Giovinco, quindi, potrebbe proprio fare al caso del Parma e il giocatore avrebbe l’opportunità di rilanciarsi in vista del prossimo europeo.

Come riferito da gianlucadimarzio.com, il direttore sportivo del Parma Faggiano è già sulle tracce di Giovinco per cercare il grande ritorno che farebbe felici il tecnico D’Aversa e ovviamente la tifoseria. Proprio il Ds e il tecnico sono stati protagonisti di un siparietto a Sky Sport dove è stato chiesto a Faggiano di un possibile ritorno al Parma di Giovinco. Il direttore ha replicato con “Vedremo” e c’è stata la risposta del tecnico: “Direttore sono due anni che mi parli di lui: e ora me lo dici?” Faggiano ha risposto con: “Lascia stare che poi ci rubano le idee.” Insomma un simpatico siparietto tra i due che fa capire come il Parma abbia mirato l’obiettivo verso Sebastian Giovinco.

Parma, Giovinco è il sostituto di Kulusewski

Dejan Kulusewski vestirà dalla prossima stagione la maglia della Juventus. Il Parma perderà una pedina fondamentale che quest’anno è stata la vera rivelazione del campionato di Serie A. A sostituire il classe 2000 è pronto Sebastian Giovinco. L’attaccante con la maglia dei ducali ha siglato 22 reti in 66 presenze, esprimendo il suo talento come mai fatto in carriera. Il calciatore è attualmente sotto contratto con l’Al-Hilal squadra araba, nei precedenti 4 anni Giovinco ha militato nel Toronto.

Sono anni che Giovinco non mastica più i palcoscenici del grande calcio ma il Parma è pronto a insistere per farlo tornare. Tutto dipenderà dalla volontà del calciatore di rimettersi in gioco in un campionato come la Serie A o continuare la sua carriera all’estero. Inoltre la carta d’identità non è a favore dell’ex Juventus e Parma essendo un classe 1987. Ma la sua classe cristallina se abbinata alla volontà di tornare di nuovo protagonista e cercare un posto all’europeo potrebbe regalare al Parma molte soddisfazioni.

Per Giovinco c’è la concorrenza

Sebbene Giovinco abbia lasciato un grande ricordo al Parma e lui stesso si sia trovato molto bene con i crociati a ostacolare un suo possibile ritorno al “Tardini” come padrone di casa c’è Antonio Conte. Conte ha allenato Giovinco alla Juventus e non ha mai nascosto segreta la sua ammirazione verso il giocatore. Come riportato da calciomercato.com il tecnico ha individuato nel 33enne il sostituto di Sanchez. In definitiva Giovinco potrebbe accettare l’Inter e giocare per una squadra di primo livello con la stima da parte del tecnico. Nell’Inter però non partirebbe da titolare, fattore determinante in vista del prossimo europeo. Titolarità che a Parma invece avrebbe. Un nodo fondamentale resta l’ingaggio che il calciatore in ogni caso dovrà ridursi se vorrà fare rientro in Italia. Il Parma però per prenderlo dovrà fare un notevole sforzo economico.

SEGUICI SU:

PAGINA FACEBOOK

ACCOUNT TWITTER

Back to top button