Goodell d’accordo con le ricerche sull’uso della marijuana a scopo medico

Durante il meeting dei proprietari NFL, Roger Goodell ha rilasciato importanti dichiarazioni alla stampa, in particolare sull’uso della marijuana e sui casi Kraft e Tyrek Hill.

Goodell ha ribadito l’intenzione da parte della lega di permettere in futuro l’uso di marijuana agli atleti a scopo medico. L’NFL e la NFL Player Association hanno infatti annunciato due nuovi incontri da tenere per parlare di questo. In particolare, entrambe le parti vogliono arrivare ad un obiettivo comune, ovvero la salvaguardia della salute dei giocatori in campo.

Saranno effettuate delle ricerche per valutare l’effettivo funzionamento della cura. Oltre alla marijuana verranno studiati altri metodi alternativi e si osserverà anche quanto l’uso di queste sostanze influenzi le prestazioni e lo stato di salute generale dei giocatori.

Ovviamente l’uso della sostanza, semmai venisse ammessa dalla lega, sarà solo per alleviare la sensazione di dolore muscolare.

Sui casi Kraft e Hill

Robert Kraft, proprietario dei New England Patriots, sta ancora facendo i conti con le accuse di favoreggiamento alla prostituzione. Goodell però non ha voluto esprimersi in merito e quindi ancora non è chiaro se l’NFL deciderà di applicare qualche sanzione o meno, sulla base della policy sulla condotta personale.

Attualmente, Kraft non è stato condannato dai giudici. Goodell avrebbe comunque il potere di multarlo se lo riterrà opportuno, ma ha dichiarato di voler attendere la decisione dei giudici.

Il proprietario dei Pats non ha voluto rilasciare alcuna intervista.

Anche Tyreek Hill, wide receiver dei Kansas City Chiefs, è ancora sotto accusa per percosse e violenza su minori. La sua situazione si è aggravata ancor di più con il rilascio di alcuni messaggi audio nei quali minaccia sua moglie dopo che quest’ultima gli rivolge delle pesanti accuse.

Hill, attraverso i suoi legali, ha negato tutto ma potrebbe comunque incorrere in una sospensione da parte della lega.

Non appena sarà possibile, infatti, l’NFL parlerà con il giocatore per saperne di più.
Per il momento i Chiefs hanno sospeso il wide receiver da qualsiasi attività.

Ami il football e vorresti iniziare a scrivere degli articoli? Il nostro team è in costante ricerca di appassionati che hanno voglia di mettersi in gioco. Contattaci subito sulla nostra pagina Facebook ed entra a far parte del team di Metropolitan!

Leggi anche: Daryl Johnston: “L’XFL sarà un successo”

Foto in copertina: Brynn Anderson/AP

© RIPRODUZIONE RISERVATA