Settimana scorsa è tornato a trionfare un giocatore amatissimo da noi europei, Graeme McDowell, da tutti conosciuto come G-Mac. Un dominatore del vento con uno swng unico.

Graeme McDowell: i primi passi

G-Mac nasce a Portrush nel 1979 e fa sognare sin da giovanissimo sul percorso del Rathmore Golf Club. Passa al golf professionistico nel 2002 vincendo subito lo Scandinavian Master.
Graeme McDowell ha i numeri giusti e si vede, alla sua seconda stagione si porta a casa l’Open d’Italia, guadagna al 5° posto nell’ordine di merito europeo e si guadagna con il suo atteggiamento la simpatia di tutti.

Lo swing unico

Graem non è un bombardiere ma prova a cimentarsi da subito sul PGA Tour. Inconfondibile il suo swing con il polso sinistro forte all’apice del backswing e con una rapida rotazione in avanti per far tornare la faccia square.

McDowell
La sequenza del movimento di Graeme
da: Golfdigest.com

Uno swing corto ed efficace, senza dubbio difficile da emulare. Uno swing che però gli ha permesso, negli anni, di essere costante e di districarsi in modo eccellente nel vento.

Un anno stellare per Greame McDowell

È proprio nel vento dell’oceano che ha trovato il suo successo più grande. A Pebble Beach nel 2010 diventa il primo Nord Irlandese a vincere lo US Open.

McDowell
G-Mac incredulo alza il suo put al cielo a Pebble Beach
da: abcnews.go.com

Un successo incredibile che lo ha catapultato al 13esimo posto mondiale (sua posizione migliore).
Lo stesso anno vince al Celtic Manor il Wales Open.
Ma quel percorso sarà ache il palcoscenico dell’evento golfistico che tutti sognano di giocare, la Ryder Cup.
Il capitano Colin Montgomery sa di avere un giocatore in stato di grazia e lo schiera senza alcun timore. L’ultimo giorno lo butta nell’ultimo match contro Hunter Mahan e fa la differenza. Imbuca putt chilometrici e con un ultimo lungo putt fa vincere il Team Europe.
Da quel 2010, da quel suo dominio sul Celtic Manor verrà incoronato da tutti i golfisti come il “Re del Galles”.

Graem McDowell Ryder Cup
G-Mac infila il putt decisivo al Celtic Manor in Ryder Cup
da: theguardian.com

Graeme McDowell è tornato alla vittoria in grande stile settimana scorsa in Arabia Saudita nel Saudi International. In un campo molto lungo e, ovviamente, ventoso. Preso il comando, non l’ha più mollato.
Ci mancavi G-Mac!

Graeme McDowell Saudi International
G-Mac con il trofeo del Saudi International
da:bruceyoungmedia.com

Per rimanere aggiornati seguite la Nostra Pagina Facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA