Attualità

Coronavirus, a rischio chi ha il gruppo sanguigno A?

Secondo alcuni studi dai medici cinesi, hanno constato che il virus possa colpire maggiormente le persone con gruppo sanguigno A .

Il gruppo in questione, può essere più vulnerabile al nuovo Coronavirus, mentre quello del tipo O sembra più resistente. È quanto emerge da uno studio preliminare condotto su pazienti cinesi che hanno contratto il Covid-19.

“I pazienti con infezione da Sars-CoV-2 con gruppo sanguigno A potrebbero aver bisogno di ricevere una sorveglianza più vigile e un trattamento più aggressivo”, ha scritto Wang. Al contrario, “il gruppo sanguigno 0 presenta invece un rischio più basso nel contrarre il Coronavirus”, secondo un articolo pubblicato su Medrxiv.org dello scorso 11 marzo.

Medicina cinese sul gruppo sanguigno A

I ricercatori medici in Cina hanno preso in esame modelli di gruppi sanguigni di oltre 2mila pazienti infetti dal virus a Wuhan e Shenzhen e li hanno confrontati con quelli dei cittadini sani della stessa zona. Gli scienziati hanno scoperto che i pazienti del gruppo A mostravano un tasso più elevato di infezione e tendevano a sviluppare sintomi più gravi.

I ricercatori specificando che lo studio è ancora preliminare e che è necessaria un ulteriore verifica, hanno comunque esortato le strutture mediche cinesi a prendere in considerazione le differenze tra i gruppi sanguigni durante la pianificazione di misure di mitigazione o nel trattamento di pazienti contagiati dal Coronavirus.

Back to top button