MetroNerdMovieNerd

Hawkeye: i primi 2 episodi hanno fatto centro

Quanto mi era mancato secondo voi, quella sensazione d’attesa che ti assale il Mercoledì mattina, proprio quel giorno in cui esce la nuova puntata di una serie Marvel su Disney+? Ovviamente questa è una domanda retorica, perché se mi conosceste abbastanza bene, sapreste che non aspettavo altro! Ma finalmente la serie tv dedicata ad Hawkeye, uno degli Avengers originali, è arrivata. L’ultima volta che ho scritto una recensione su una serie tv Marvel è stato per l’ultimo episodio di What If? (ormai più di un mesetto fa), nel frattempo abbiamo mitigato l’attesa con i continui rumor e col trailer di Spider Man No Way Home. Però adesso è arrivato il momento di concentrarci su quella che: si appresta ad essere un’altra serie dei Marvel Studios che ci intratterrà a dovere.

Sappiamo già che in questa serie ad affiancare il nostro arciere preferito (ebbene si, adoro il personaggio) ci sarà il personaggio di Kate Bishop, interpretato da Hailee Steinfeld, che in maniera analoga a quanto successo nei fumetti sarà l’alieva di Clint Burton, ovviamente interpretato sempre da Jeremy Renner. Infatti sembra abbastanza chiaro dai trailer e dal materiale pubblicitario, che questa serie sarà fortemente ispirata alla run di Matt Fraction e David Aja, e questo non può che farmi piacere, perché si tratta di una run che io consiglio sempre, in quanto la ritengo una delle migliori sul personaggio e una delle più belle di questi ultimi anni. Quindi le premesse sono ottime, il materiale mostrato pure, sarà riuscita la serie ad esordire nel migliore dei modi? Rimanete con me per scoprirlo!

hawkeye
Photo Credits: dal web

Hawkeye: Kate Bishop fa il suo esordio nel Cinematic Universe!

Rispondo subito alla domanda che ho posto poco prima: assolutamente si! I primi 2 episodi di Hawkeye non solo convincono, ma intrattengono dal primo all’ultimo minuto. Infatti nonostante le puntate durino quasi un’ora, sono comunque molto scorrevoli e vi ritroverete a finire la puntata senza neanche accorgervi del tempo passato. Ma andiamo per ordine, ovviamente facendo meno spoiler possibili. La prima puntata si apre subito con la presentazione di Kate Bishop (non potrebbe essere altrimenti), vedremo come la ragazzina si è fatta ispirare da Clint e attraverso la sigla (che trovo semplicemente stupenda), vedremo anche la sua crescita. Da qui però non voglio raccontarvi altro, perché non voglio rischiare di rovinarvi nulla, però posso tranquillamente dirvi che le origini di questa versione di Kate sono ovviamente diverse rispetto alla versione cartacea, ma allo stesso tempo molto coerenti con l’MCU ed alla fine è questo che conta. Altro punto a favore della serie è l’alchimia che c’è tra Kate e Clint, altra coppia che spacca totalmente, un pò come è successo per le altre serie Marvel in onda su Disney+.

Hawkeye
Photo Credit: dal web

Hawkeye: Clint Barton invece?

In questa serie troviamo un Clint che si è ritirato ad una vita più tranquilla. Cerca di essere più presente per la famiglia, recuperando il tempo perso negli anni in cui militava negli Avengers e anche quello che ha perso per colpa di Thanos. Si capisce subito che ci troviamo di fronte ad un personaggio, che porta le ferite di tutti gli anni passati ad essere in prima linea, ferite sia fisiche (cosi come si evince già dai trailer mostrati), che psicologiche (si capisce che non ha superato ancora la morte di Nat). Questa evoluzione del personaggio risulta naturale ed in linea con quanto visto in questi anni, sotto questo punto di vista c’è da dire che difficilmente i Marvel Studios sbagliano.

Un prodotto diverso rispetto alle altre serie

Quello che più mi colpisce è come i Marvel Studios con queste serie tv ci stiano facendo vedere sempre prodotti diversi. Hanno iniziato con WandaVision proponendo una sit-com; passando per The Falcon and The Winter Soldier che sicuramente è un prodotto più “classico”, ma che affronta tematiche totalmente nuove per l’MCU; hanno affrontato per la prima volta il multiverso con Loki e con What if…? hanno lanciato la prima serie animata; adesso con Hawkeye sono riusciti ancora una volta a creare qualcosa di diverso, qualcosa che a prima vista sembra un prodotto classico, ma riesce ad essere squisitamente “urbano” come mai visto in precedenza. Per non parlare dei prodotti cinematografici che con Shang-Chi e Eternals sono riusciti (anche lì) a fare delle cose diverse. Insomma tutto si può dire, tranne che non stiano provando ad inserire sempre nuovi modi per produrre ed espandere il già vasto universo Marvel.

In conclusione

Che dire, queste primi 2 episodi di Hawkeye sono un’inizio più che confortante. Una Kate Bishop che convince in pieno, sia come personaggio, che come spalla di Clint; un taglio diverso rispetto alle altre serie e come se non bastasse l’atmosfera natalizia (che non guasta mai). Spero che il livello delle altre puntata sia simile a questo, perché vorrebbe dire che ci troviamo di fronte ad un’altra serie dei Marvel Studios da non perdere!

Continuate a seguirci sui social di Facebook e Instagram!

Giacomo Variante(Mino860)

Adv
Adv
Adv
Back to top button