MovieNerd

Hawkeye recensione 1×06: un finale che convince

Adv
Adv

Mercoledì scorso è stato davvero un giorno perfetto. La mattina il quinto episodio di Hawkeye(se volte sapere cosa ne penso cliccate qui), mentre la sera il nuovo film dello Spider-Man di Tom Holland(non perdetevi la bellissima recensione uscita qualche giorno fa). Che dire: un giorno che difficilmente riusciremo a dimenticare molto presto! Ma si sa, di questi periodi(fortunatamente per noi) le emozioni a tema nerd non mancano mai!

Infatti neanche il tempo di lasciarci No Way Home alle spalle e già dobbiamo parlare dell’ultimo episodio di Hawkeye, uscito proprio oggi su Disney+. Dopo le rivelazione della scorsa settimana, la curiosità di vedere il personaggio di Wilson Fisk,interpretato sempre da Vincent Donofrio, è moltissima. Il personaggio avrà spazio nell’ultimo episodio? Se si, quanto? Sara collegato alle serie Netflix, oppure(cosa molto probabile) sarà effettuato un soft reboot? Beh come vedete le domande che mi pongo sono tante, riuscirà questo Final Series(?) a dare delle risposte? Scopritelo continuando a leggere la recensione!

hawkeye
Photo Credits: dal web

(SPOILER)Hawkeye: ecco Wilson Fisk!

Lo ammetto, non credevo che avremmo avuto cosi tanto screen time di Fisk in quest’ultimo episodio. Si vede praticamente fin dall’inizio, mentre discute con Eleonor Bishop e la invita con profondo “spirito natalizio” a non commettere errori e continuare a lavorare per lui. Già da questo piccolo particolare, dal tremore del suo occhio quando la madre di Kate gli fa capire che non ascolterà il suo consiglio, si capisce quanto ci era mancato il personaggio. Ovviamente questo è un personaggio diverso da quello apparso nella serie Netflix, ma onestamente non poteva essere diversamente. I motivi sono due: il primo perché essendo un soft reboot si deve differenziare, il secondo perché quella versione era poco applicabile a questo genere di prodotti. Ma questo è un male? beh, per me assolutamente no. Abbiamo visto un Kingpin diverso ma ugualmente apprezzabile, con molti rimandi alla versione fumettistica(come la camicia Hawaiana o il cliffhanger finale) e con un’impostazione più da Zar del crimine rispetto alla versione precedente. Quindi anche se l’abbiamo visto per una sola puntata, direi che il suo esordio possa definirsi più che positivo, grazie anche alla stupenda interpretazione di Vincent Donofrio.

Una chiusura degna

Ma quindi questa puntata è solo Wilson Fisk? Assolutamente no! Risulta facile concentrarsi sul suo personaggio perché tutti lo aspettavamo, però in questo ultimo episodio ci sta molto altro. Personalmente sono contento di come si sia chiuso lo scontro tra Yelena e Clint. Direi che fosse abbastanza ovvio che la sorella di Natasha cercasse vendetta accecata dalla rabbia e dai sensi di colpa per non essere stata presente durante l’ultima battaglia della sorella. Clint era semplicemente il caprio espiatorio, un’obbiettivo sulla quale riversare tutto il dolore provato. Quindi una volta avuto modo di parlare con Clint faccia a faccia, ha capito che il sacrificio di sua sorella è stata una sua scelta, che né lei né Clint l’avrebbero potuto cambiare. Scena molto bella che da finalmente una chiusura sia per Yelena che per Clint, che capiscono di dover accettare e rispettare il gesto della Vedova Nera. Cosi tra momenti emozionanti, è una battaglia stupenda al Rockefeller center, la puntata scivola via benissimo fino alla conclusione, che è quanto di più Natalizio si possa desiderare(con un piccolo colpo di scena).

Ma Echo?

Merita un paragrafo a parte il personaggio di Echo. Devo dire che dopo la visione di Hawkeye, dove hanno spiegato il suo passato ed il forte legame con Fisk, e dopo il cliffhanger finale che la vede proprio coinvolta col personaggio interpretato da Donofrio, non vedo l’ora di vedere la sua serie. Si capisce infatti, che quanto fatto in questa quarta serie live action dei Marvel Studios, sia in funzione della serie tv dedicata al personaggio. Dove a questo punto mi aspetto il ritorno di Fisk, ma anche di un avvocato che sa fare cosi bene il suo lavoro, da prendere i sassi al volo!

Hawkeye: in conclusione

Hawkeye non avrà le idee geniali di WandaVision, oppure non tratterà di forti temi sociali come The Falcon and The Winter Soldier e sicuramente non ha l’impatto sul Cinematic Universe che ha avuto ed avrà Loki. Ma possiamo certamente dire, che senza ombra di dubbio è la serie più solida dei Marvel Studios. Emoziona ed intrattiene alla grande, presenta nuovi personaggi e da un’approfondimento ai vecchi e poi è un continuo crescendo di puntata in puntata! Fatevi un regalo di Natale e non perdetevi questa serie, perché i Marvel Studios ci hanno già fatto il loro regalo, si chiama Hawkeye!

continuate a seguirci sui social di Facebook e Instagram!

Giacomo Variante(mino860)

Adv
Adv

Related Articles

Back to top button