Games

Hearthstone, La Fauce è Uguale per Tutti

La Fauce è Uguale per Tutti è l’ultimo Set di carte uscito per Hearthstone, il cardgame ambientato nel mondo di Azeroth, il 27/09. Più esattamente è un Mini-Set composto da un totale di 35 nuove carte: 4 Leggendarie, 1 Epica, 12 Rare e 16 Comuni. Dopo i fatti di Assassinio al Castello di Nathria, l’elfa Sylvanas è stata accusata e trascinata davanti al Carceriere per rispondere dei propri crimini. Quali? Vediamoli sulle carte de La Fauce è Uguale per Tutti.

Hearthstone, La Fauce è Uguale per Tutti: panoramica

Le nuove carte de La Fauce sono trovabili sia nelle bustine di Assassinio al Castello di Nathria, sia nello speciale pack da 66 carte, comprensivo di una copia di ogni carta Leggendaria e due di ogni altra. Il pack speciale può essere ottenuto con 2000 monete d’oro o 1500 Pietre Runiche. Divise tra Rare, Epiche e Comuni, il Mini-Set aggiunge tre carte nuove ad ogni classe e cinque carte generiche, inclusa la nuova Sylvanas l’Accusata.

Cacciatore di Demoni – Le carte per il Cacciatore di Demoni spaziano tra diversi archetipi. Inoltre, Mel’tranix è perfetta per i mazzi controllo, impedendo all’avversario di giocare molte delle carte quando avrebbe voluto.
Druido – Processo Regolare è una nuova carta di classe a costo 2, di tipo Natura. Oltre al chiaro intento vantaggioso (“Peschiamo tante carte, ma io ho più mana”), il vero potenziale della carta punta ad una strategia “Fatigue”, cioè portare l’avversario alla sconfitta attraverso i danni fine mazzo. Troverà spazio in meta?

Cacciatore – Nathanos è chiaramente la carta che troverà più spazio, essendo “Rantolo di Morte” una meccanica già esplorata in profondità dalla classe del cacciatore. Non c’è dubbio.
Mago – Mago ripropone qualche tool per l’archetipo Segreti. Dovremmo attendere la prossima espansione per capire se sarà possibile sfruttare al massimo queste nuove carte. Il supporto attuale a questo archetipo è limitato.

Paladino – Ordine in Aula è sicuramente una buonissima carta per il mid-game, permettendo di accedere subito alle carte più forti, ma Giuria suggerisce una build budget ottima per iniziare a giocare, potenziando le pedine Mano d’Argento.
Sacerdote – Con una Rara e due comuni, la classe del Sacerdote non ha guadagnato granché da La Fauce. Accusa di Furto è un ottimo removal per i Sacerdoti a cui piace copiare le carte degli avversari.

Ladro – Accusa di Omicidio e Falsa Testimonianza sono piccole utility. Stenografo Scarabocchiante, invece, in base all’andamento del meta potrebbe essere un ottimo tool per i mazzi più aggressivi.
Sciamano – Prova Totemica, anche se Comune, è sicuramente la carta più interessante tra quelle uscite. Oltre alla semplice capacità di “andare wide” con i totem, permette all’archetipo Evoluzione di avere diverse pedine in cambio di una sola carta. Da non sottovalutare.

Stregone – Accusa di Incendio Doloso è un removal facile e veloce. Virtualmente, a costo 4 possiamo distruggere un qualsiasi servitore e pescare una carta (attraverso il nostro potere eroe. Imp-ostore al momento non ha ancora trovato spazio nei mazzi Imp, anche se Tier1.
Guerriero – Come altre classi, il Guerriero non ha ricevuto grandi potenziamenti, se non piccoli tool per alcuni mazzi. Deposizione è una carta svantaggiosa a prima occhiata, ma sicuramente è interessante per spezzare alcuni mazzi combo, o sinergie forti, al momento giusto.

Hearthstone, La Fauce è Uguale per Tutti: considerazioni

La Fauce è pieno di spunti “carini”, ma nulla di veramente impattante sul meta attuale, non avendo alterato in nessun modo la leadership di alcuni mazzi.
Come detto nella panoramica, ogni classe ha ricevuto diversi strumenti per diversi archetipi, e in un prossimo futuro potremmo vedere giocate alcune carte che ora stiamo sottovalutando. D’altronde, il deck building è una delle componenti più profonde di Hearthstone e la rotazione dei formati spinge a trovare ricette efficaci con gli strumenti che si hanno a disposizione in quell’epoca di gioco. Per il costo di acquisto del Mini-Set e per la possibilità di acquistarlo con valuta in-game, sicuramente non ha senso lasciarsi scappare questa collezione completa in previsione dei prossimi meta.

Pierfederico Sbardella
Seguici su Instagram

Pierfederico Sbardella

Classe 1987. Appassionato di tutto il mondo ludico, dal videogaming al gioco da tavolo, passando dai giochi di carte collezionabili.
Back to top button