Cinema

Helen Mirren, l’attrice in cinque ruoli essenziali

26 luglio 1945: nasce a Londra Helen Mironoff. Conosciuta da tutti con lo pseudonimo di Helen Mirren, è un’attrice televisiva e teatrale famosa e acclamata in tutto il mondo. Inizia ad avvicinarsi al mondo della recitazione durante il periodo universitario. Infatti, dopo il diploma si iscrive alla scuola di recitazione dell’Università del Middlesex di Londra. Inoltre, contemporaneamente riesce ad entrare nella compagnia del National Youth Theatre (NYT). Due anni dopo, a soli 20 anni, riesce anche ad ottenere il suo primo ruolo di spicco all’interno del gruppo. Le viene, infatti, affidata la parte di Cleopatra nell’adattamento del dramma shakespeariano Antonio e Cleopatra. La sua brillante performance in questa produzione la porta ad essere notata. Comincia, così ad ottenere ingaggi da compagnie teatrali sempre più importanti.

Nel 1967 l’attrice comincia ad affiancare al teatro anche il lavoro sul grande schermo. Lo fa esordendo nella produzione britannica Herostratus (Don Levy). Inizialmente prende parte solo a un piccolo numero di film e il suo focus rimane il teatro principalmente. Solo negli anni 80 decide di dare una svolta a questo lato della sua carriera. Ciò si traduce anche nel suo trasferimento nell’olimpo del cinema, Hollywood. Nel corso della sua carriera cinematografica Helen Mirren prende parte a più di 60 film. Qui ve ne vogliamo proporre cinque che contengono alcune tra le sue migliori performance.

1 The Queen – La regina (Stephen Frears, 2006)

La pellicola racconta gli avvenimenti che si sono susseguiti dopo la prematura morte di Lady Diana, l’ex moglie del principe del Regno Unito, Carlo. Principalmente si concentra su ciò che accade all’interno della famiglia reale britannica. Mostra le loro reazioni e come decidono di comportarsi in pubblico nei confronti di questa tragedia. Inoltre, parla di come le loro decisioni su quest’ultimo punto abbiano creato gradi polemiche. Infatti, il loro comportamento viene considerato troppo freddo da parte dei cittadini. Qui Helen Mirren interpreta nientemeno che la regina Elisabetta II. Quello che più impressiona è il suo lavoro per quanto riguarda il modo di parlare e l’accento. Infatti, sembra proprio di trovarsi di fronte alla sovrana in carne e ossa. Non per nulla, questa performance le vale un Oscar come migliore attrice protagonista.

2 Cal (Pat O’Connor, 1984)

Helen Mirren The Call - Photo Credits: imdb.com
Helen Mirren e John Lynch in Cal – Photo Credits: imdb.com

Cal narra la storia dell’omonimo protagonista, interpretato dall’attore John Lynch. È un giovane uomo membro del Irish Republican Army (IRA), un esercito che ha combattuto all’inizio del secolo scorso per ottenere l’indipendenza irlandese. Il ragazzo si ritrova un giorno a fare d’autista a due suoi compagni che devono uccidere un membro della formazione nemica. Un anno dopo Cal incontra Marcella (Helen Mirren), una giovane bibliotecaria. I due subito si piacciono. Presto si scopre, però, che la donna è la vedova proprio di quell’uomo ucciso dai commilitoni di Cal. Inizia, quindi, una problematica e travagliata storia d’amore. Il protagonista arriva anche a mettere in dubbio, per amore, la sua permanenza nel movimento indipendentista irlandese.

3 Gosford Park (Robert Altman, 2001)

Questo film ha come protagonista l’alta società inglese. Sir William McCordle (Michael Gambon) e la moglie Lady Sylvia (Kristin Scott Thomas), invitano alcuni loro facoltosi conoscenti nella loro tenuta di campagna per il fine settimana. Inizialmente, il racconto si incentra sulle vicende degli invitati e dei loro servi. Tutto, comunque, sembra procedere normalmente. Le cose cambiano quando Sir William viene assassinato. Cominciano, dunque, delle roccambolesche indagini in cui tutti sono sono sospettati. Helen Mirren interpreta Mrs. Wilson, la governante della lussuosa casa.

4 The Last Station (Michael Hoffman, 2009)

James McAvoy e Helen Mirren in The Last Station - Photo Credits: pinterest.it
James McAvoy e Helen Mirren in The Last Station – Photo Credits: pinterest.it

The Last Station racconta gli ultimi anni di vita dello scrittore russo Lev Tolstoj. Si incentra soprattutto sull’arrivo nella vita del romanziere di un giovane intellettuale, Valentin Bulgakov (James McAvoy) e del rapporto che si instaura tra i due. In questa pellicola Helen Mirren interpretata Sof’ja Tolstaja, la contessa moglie dello scrittore.

5 La pazzia di Re Giorgio (Nicholas Hytner, 1994)

Un’altra immersione nella royal family per la Nostra. In questa occasione, infatti, recita nel ruolo della regina Charlotte, la moglie di re Giorgio III (1760-1820). La pellicola prende in considerazione un anno di regno del sovrano inglese – qui interpretato da Nigel Hawthorne – quello che va tra 1788/1789. Si tratta di un periodo di estrema crisi, causata dall’improvvisa pazzia del re. I dirigenti del governo e la moglie devono, quindi, tentare di mandare avanti il regno e contemporaneamente nascondere le condizioni di Giorgio III.

Seguici su Metropolitan Magazine Italia e Il cinema di Metropolitan.

Giorgia Silvestri

Adv
Adv

Giorgia Silvestri

Classe 1995. Ho una laurea magistrale in International Jounalism conseguita alla Liverpool John Moores University e una laurea triennale in Beni Culturali ottenuta all'Università di Padova. Per Metropolitan scrivo di cinema e musica.
Back to top button