Cinema

Hilary Duff, l’idolo incontrastato delle serie TV adolescenziali

Adv

Pochi giorni fa i media hanno annunciato la sua presenza da protagonista nel cast di “How I Met Your Father“, spin-off della celebre serie tv “How I Met Your Mother“. Giovane ma con una lunga carriera da attrice, cantante e persino imprenditrice alle spalle, Hilary Duff torna questa sera in televisione per far sognare il pubblico adolescenziale con il film ” A Cinderella Story“. “Nata per vincere“, proprio come il titolo del film in cui ha recitato nel 2004, l’attrice texana è uno dei giovani portenti di Hollywood che ha fatto sognare un’intera generazione con i suoi ruoli da liceale innamorata.

Hilary nasce a Houston il 28 settembre 1987. La sua iniziazione davanti alle telecamere avviene in tenera età, quando la madre decide di farla partecipare insieme alla sorella Haylie a svariati provini televisivi. A 6 anni si trasferisce così a Los Angeles per intraprendere quella che si rivelerà essere una fortunata carriera nel mondo dello show business. Inizialmente ottiene varie parti in pubblicità televisive, mentre a 11 anni esordisce come Wendy nel film “Casper Meets Wendy“. A questo succede “Il rumore degli angeli“, pellicola grazie alla quale viene vince un Young Artist Award per la miglior performance televisiva.

Hilary Duff in "A Cinderella Story" - Photo Credits: Movieplayer
Hilary Duff in “A Cinderella Story” – Photo Credits: Movieplayer

Hilary Duff e il successo da attrice

Ma è con il ruolo da protagonista nella serie tv della Disney Lizzie McGuire” che Hilary inizia ad essere conosciuta in tutto il mondo. La prima puntata va in onda nel gennaio del 2001 e registra ottimi ascolti. La Disney propone, così, alla giovane star il ruolo principale in “Cadet Kelly – Una ribelle in uniforme“, film che riconfermò la popolarità della Duff. Tra il 2001 e il 2003 l’attrice continua a vestire i panni di Lizzie per le due stagioni della serie tv. Ruolo interpretato per l’ultima volta nel film intitolato “Lizzie McGuire – Da liceale a popstar“. Nonostante la casa produttrice propose a Hilary Duff di proseguire con le stagioni per via del grande successo, l’attrice rifiutò per dedicarsi a nuovi progetti.

Sempre nel 2003 recita sui set di “Una scatenata dozzina“, di cui gira il sequel nel 2005, e di “Agente Cody Banks“. L’anno successivo la sua interpretazione in “A Cinderella Story“, film prodotto dalla Warner Bros Pictures, è apprezzata in tutto il mondo. La strada è ormai in discesa e ogni film si rivela un successo. Con il ruolo di Terry Fletcher in “Nata per vincereHilary riceve un applauso anche dalla critica cinematografica. Nel 2006 recita insieme alla sorella Haylie nella commedia “Material Girls“, mentre tre anni dopo è sul set di “War, Inc.” e della terza stagione della serie tv “The Hills” con Hayden Panettiere. Compare poi nel 19esimo episodio della quarta stagione di “Ghost Whisperer” e recita nel film “What Goes Up“.

Continua la sua carriera sui set televisivi comparendo in un episodio di “Law & Order – Unità vittime speciali“, mentre nel 2009 entra a far parte del cast di “Gossip Girl” nel ruolo di Olivia Burke. Sempre nello stesso anno recita nel film drammatico “According to Greta“. Nel 2015 è co-protagonista nella serie tv “Land” e riceve due nomination, una ai People’s Choice Awards e l’altra ai Teen Choice Award. Tre anni dopo gira un film indipendente intitolato “Sharon Tate – Tra incubo e realtà“. Opportunità grazie alla quale si guadagna un ottima recensione da parte della critica, che la incorona miglior attrice al Reel Independent Film Festival. Nel 2019 le viene offerta la possibilità di ritornare al personaggio di Lizzie McGuire per il rilancio della serie tv su Disney +. Le riprese sono iniziate nel 2020, ma successivamente interrotte per discordie tra la produzione e il cast.

Hilary Duff in "Lizzie McGuire" - Photo Credits: Disney+
Hilary Duff in “Lizzie McGuire” – Photo Credits: Disney+

Marta Millauro

Seguici su

Facebook

Metropolitan Magazine

Instagram

Twitter

Adv
Adv
Adv
Back to top button