Cultura

I libri da leggere per la Giornata Mondiale degli UFO

Gli UFO sono da sempre oggetto di svariate serie fantascientifiche, dai film ai documentari. Ma i libri rimangono comunque una fonte privilegiata per chiunque voglia approfondire i dibattiti legati all’esistenza di forme extraterrestri nell’Universo.

Libri e Ufo: “Roswell il giorno dopo” di Col. Philip J. Corso

Libro The day after roswell – Credits: Amazon

I libri sugli Ufo, alieni antichi, avvistamenti e teorie correlate sono molti, ma c’è ne sono alcuni tra questi che raccontano in modo dettagliato alcuni aspetti dei fenomeni extraterrestri. Uno dei più importanti libri di ufologia è “Roswell il giorno dopo”di William J. Birnes e Philip Corso. In questo libro il colonnello dell’Intelligence militare statunitense Corso ha deciso rivelare alcuni segreti relativi all’incidente UFO di Roswell, che aveva gestito nel 1961. Corso aveva deciso di citare in giudizio il Pentagono, confermando la veridicità delle sue rivelazioni. Nel suo libro dal titolo originario “The day after Roswell”, Corso scrive di essere entrato in possesso dell’archivio “Roswell file”, contenente rapporti di autopsia, fascicoli, e reperti recuperati dall’Ufo precipitato a Roswell, in New Mexico nel 1947.

I libri di Zecharia Sitchin

Uno dei maggiori esponenti di ufologia antica è Zecharia Sitchin. I suoi libri rispecchiano in maniera evidente la sua convinzione che le conoscenze umane derivano da popolazioni presumibilmente provenienti dallo spazio. Nel suo libro “Il pianeta degli dei” Sitchin parla di un pianeta nel sistema solare che orbita tra Marte e Giove ogni 3600 anni. Secondo Sitchin gli abitanti di questo pianeta si chiamavano Annunaki, e visitavano periodicamente la Terra mezzo milione di anni fa. Le loro vicende sarebbero contenute in comuni testi sacri come l’Antico Testamento e il libro di Gilgamesh. In un altro libro intitolato “Le cronache di Annunaki”, Sitchin parla di come alcuni elementi più importanti di testi sacri, miti e leggende compaiano in modo ricorrente anche tra popolazioni molto diverse tra loro. Tutte queste civiltà antiche sarebbero legate da un filo conduttore che rimanderebbe all’origine dell’umanità e della civiltà. L’elemento comune sarebbe stato l’arrivo di una popolazione extraterrestre, denominata Annunaki dai Sumeri, che avrebbe lasciato tracce monumentali nel corso della storia umana.

Sonia Faseli

Segui su Google News

Adv

Related Articles

Back to top button