Food

I piatti tipici da cucinare il giorno dell’Immacolata: cosa si mangia l’8 dicembre?

La festa dell’Immacolata inaugura ufficialmente il periodo natalizio: malgrado nella tradizione sia spesso preceduta (ma anche seguita) da un periodo di digiuno, l’usanza di sedersi tutti intorno alla tavola addobbata e cucinare dei piatti tipici della ricorrenza è diffusa da Nord a Sud. Ma cosa si cucina esattamente per l’Immacolata? Ogni regione ha naturalmente i suoi piatti tipici, ma gli alimenti in comune sono diversi: ecco cosa preparare per l’8 dicembre fra ricette locali e grandi classici natalizi.

Antipasti

Immancabili sulle tavole pugliesi, le pettole sono delle palline di pasta lievitata che vengono fritte e usate come antipasto. Da sole o accompagnate da salumi e formaggi, in Puglia – in particolare nel Brindisino – questi piccoli sfizi aprono ufficialmente il pranzo dell’Immacolata, ma vengono proposti anche durante le festività natalizie. Semplici e golose, andranno decisamente a ruba. Ne esiste anche una versione dolce, da ricoprire con miele o zucchero. Sull tavola dell’Immacolata non può mancare un antipasto con le tartine: basterà preparare diverse mousse in anticipo, tostare i crostini e mettere tutto in tavola. Che siano a base di verdure o formaggi, come la mousse di noci o quella di gorgonzola, a base di carne come la mousse di prosciutto, o ancora di pesce, come quella di tonno o di salmone, le mousse rendono sempre la tavola delle feste colorate e invitante.

Perché non sperimentare per l’Immacolata un antipasto salato diverso dal solito? I panettoncini salati sono l’idea originale che stupisce i commensali: semplici e scenografici, sono farciti salame, formaggio e olive, ma voi potete personalizzarli con il ripieno che preferite.

Primi e secondi piatti da preparare alla Festa dell’Immacolata

In molte zone d’Italia il primo piatto dell’Immacolata è costituito da una pasta al forno o da una lasagna: in questo caso vi proponiamo la versione classica delle lasagne, che tutti i commensali ameranno. Se preferite una pasta al forno, vi suggeriamo la versione ricca e golosa della tradizione napoletana: il pregio di entrambi i piatti è che possono essere preparati in anticipo e infornati solo poco prima di servire.

Sul secondo sono (quasi) tutti d’accordo: il baccalà dovrebbe essere il principe di questa festa. Il baccalà in umido è una ricetta semplice e golosa, che rappresenta un secondo piatto ideale di questo menù: ma secondo la zona lo troverete mantecato, fritto, cotto in padella o al forno.

Per chi ama le ricette classiche la tavola dell’Immacolata offre un’occasione per sperimentare un succulento arrosto. Potete optare per un arrosto di maiale al forno con patate, in modo da cucinare secondo e contorno insieme, oppure un arrosto di manzo ripieno.

Adv

Related Articles

Back to top button