Motori

iGP Manager Abu Dhabi: Come finirà il primo anno di Metropolitan iGP?

iGP Manager Abu Dhabi – Dopo cinque mesi giungiamo all’ultima tappa del nostro campionato su iGP Manager! Pronti a scoprire chi trionferà in classifica? BMW ha solo 4 punti di vantaggio su iGP Official nel costruttori, mentre Rizzoli è 3 punti avanti ad Arrighetti. Prima di scoprire di più sul circuito di Yas Marina, vediamo chi fra i quattro contendenti ai due campionati ha maggiori chance di vittoria.

iGP Manager Abu Dhabi – Il circuito di Yas Marina

Il circuito di Yas Marina fu ideato da Hermann Tilke per portare un secondo GP nel Medio Oriente. Lungo i suoi 5554m il circuito presenta 21 curve, caratterizzate dal clima tropicale e dal lusso dell’Isola di Yas. Con il suo panorama tipico da cartolina ospiterà in maniera perfetta il tramonto della nostra stagione, facendoci ricordare con paranoia le scorse 18 gare.

iGP Manager Abu Dhabi
La mappa del Yas Marina Circuit – Photo Credit: autore

iGP Manager Abu Dhabi – Le strategie di gara

L’unica certezza che abbiamo arrivando a Yas Marina è che fa caldo, tanto caldo. L’unica salvezza dei vari manager potrebbe essere l’orario poiché, correndo alle 21 di sera mentre ad Abu Dhabi è già notte, le temperature potrebbero essere più miti e meno aggressive sulle gomme.

iGP Manager Abu Dhabi
Le strategie consigliate dai nostri strateghi – Photo credit: autore

Considerando che la lunghezza della pit lane è di 18 secondi, i nostri strateghi hanno optato per queste due strategie. La scelta migliore sembra quella delle due soste, utilizzando Soft e Media. Si potrebbe partire con Soft (usura dell’8%), in modo da partire davanti, e montare dopo 9/10 giri la Media. Il secondo stint renderebbe al meglio facendolo durare più degli altri poiché è quello in cui va montata la gomma più dura. Per questo motivo l’obbiettivo è di arrivare fino al giro 20 o 21 per poi montare di nuovo la Soft ed arrivare fino in fondo.

La seconda strategia è ad una sosta, ma molto probabilmente non rende quanto quella a due soste. La scelta migliore in questo caso sarebbe di partire con la Media, montandola per 14 o 15 giri e poi passare alla Soft ed arrivare fino in fondo. Secondo noi non è pensabile montare la SuperSoft. Il motivo non è l’usura (16%), ma la prestazione. Essa infatti nei primi giri di Prove Libere è stata solo tre decimi più veloce della Soft.

Per scoprire il vincitore i vincitori dei Campionati Piloti e Costruttori della prima fantastica stagione di Metropolitan iGP seguici domenica sera dalle ore 20.45 sul nostro canale Twitch.

SEGUICI SU :

Back to top button