PaperNerd

Il Club del libro Nerd – Il Premio Bram Stoker

Bram Stoker non ha di certo bisogno di presentazioni, chiunque sa che lo scrittore irlandese è il padre di Dracula, uno dei più fulgidi esempi di romanzo gotico che vede come protagonista l’ormai più che iconico vampiro. Tuttavia, forse in pochi sanno che esiste anche un premio che porta il suo nome: il Bram Stoker Award

Il Premio Bram Stoker viene assegnato ogni anno dalla Horror Writer’s Association, una fondazione con lo scopo di promuovere editori ed autori del genere Horror e Dark Fantasy, nata nel 1985 grazie agli sforzi di celebri autori come Dean Koontz, Robert McCammon e Joe Lansdale.

Il premio, che nasce a sua volta nel 1988, quindi quasi successivamente alla costituzione della fondazione, gode della caratteristica fondamentale di non essere “strutturato” per alimentare una feroce competizione: “gli stokers”, infatti, vengono consegnati non in base al concetto di “top of the year”, ma secondo quello di “superior achievement. Le categorie premiate sono molte e le regole sono state volontariamente pensate in modo da prevedere risultati di parità. Qualsiasi opera di Horror pubblicata (anche, o per la prima volta) in lingua inglese può essere selezionata per il premio durante l’anno della sua pubblicazione.

Premio Bram Stoker – Giuria e categorie

Ogni anno il presidente in carica della Horror Writer’s Association elegge un presidente del premio, il quale nomina un presidente di giuria per ogni categoria in gara che eleggeranno a loro volta tre membri, per un totale di 4 componenti per ogni giuria. Due turni di votazione determineranno prima le nomination, poi i vincitori, i quali verranno annunciati e premiati durante il banchetto di gala organizzato in concomitanza con la conferenza annuale della fondazione, di solito nel mese di giugno.

Le categorie attualmente in gara sono:

  • Romanzo 
  • Racconto
  • Racconto breve
  • Romanzo d’esordio 
  • Romanzo per ragazzi 
  • Graphic novel
  • Raccolta narrativa 
  • Raccolta poetica 
  • Antologia 
  • Saggio 
  • Sceneggiatura 
  • Premio alla carriera

Il premio, di per sé, consiste in una replica di una casa stregata alta 20 cm, progettata dallo scultore Steven Kirk, il cui portone d’ingresso si apre rivelando una placca di bronzo con inciso il nome e l’autore dell’opera vincente.

Vincitori “celebri”

Ad essersi accaparrati il premio, che più volte e in varie categorie sono stati spesso autori arcinoti. Alcuni di essi: Thomas Harry con Il Silenzio degli innocentiDan Simmons con Danza Macabra e Stephen King con Misery, per la categoria “romanzo”. Inutile dire che King trionferà negli anni in molte altre categorie. Alan Moore con La lega degli straordinari Gentleman e Neil Gaiman con Sandman per la categoria “graphic novel”. Gaiman poi trionferà anche nella categoria “romanzo” con American Gods. Tra i nomi che in seguito sono divenuti leggendari troviamo George R. R. Martin, che nel 1988 vinse nella categoria “racconto” con The Pear-Shaped Man

Dario Bettati

Seguiteci tramite la pagina Facebook e il nostro canale Instagram!

Dario Bettati

Laureato in Teorie e Pratiche dell’Antropologia e laureato magistrale in Discipline Etno-Antropologiche. Studioso e appassionato delle “declinazioni” più contemporanee e "Pop" della cultura e della società, divulgatore scientifico, ma soprattutto un grande e grosso NERD.
Back to top button