Gossip e Tv

Il dolore di Marco Giallini, chi era la moglie Loredana: “Ho delle foto a casa, ma non le guardo mai”

Marco Giallini, con la moglie una lunga storia d’amore iniziata nell’adolescenza, dalla quale sono arrivati i figli Rocco e Diego.

Oggi l’attore sarà tra gli ospiti di “Domenica In”, dove presenterà “C’Era Una Volta Il Crimine” film di Massimiliano Bruno insieme ad un altro protagonista Giampaolo Morelli. Giallini e Loredana si conoscono appena quattordicenni: sembra sia stata la donna a corteggiarlo per tre anni. Una relazione iniziata timidamente dove per due anni come ha raccontato l’interprete di Perfetti Sconosciuti” , “si sono solo sfiorati le mani” . Nel 1993 il matrimonio seguito dalla nascita cinque anni dopo di Rocco, seguito da Diego (2005).

Marco Giallini, nel 2011 la morte della moglie

Nel luglio 2011 in una giornata nella quale la moglie si stava preparando per la partenza delle vacanze insieme ai figli, il tragico episodio che stravolge la vita dell’attore che lo stesso ha raccontato sulle pagine di Vanity Fair:

Invece, ha chiuso gli occhi e mi si è accasciata fra le braccia mentre chiacchieravamo. Io le parlavo all’orecchio, ma mi sono accorto che parlavo da solo e ho maledetto Dio. Ha vissuto altri due giorni, ma senza riprendere conoscenza. Se non lo provi non lo puoi capire.

Vanity Fair

La moglie è rimasta incosciente due giorni per poi spegnersi a causa di un’emorragia celebrale. Sulla reazione dei figli Giallini ha dichiarato

“Rocco non ne ha più parlato. Il piccolo mi dice: Papà, perché non chiedi a Gesù di farla tornare? Moltissime persone mi sono state vicino”

Vanity Fair

L’interprete di Rocco Schiavone per ricordare la morte prematura della moglie si è tatuato un cuore sull’anulare sinistro, simbolo del legame eterno con la moglie scomparsa.

Seguici su Instagram

Back to top button