Gossip e Tv

Il dramma di Giampiero Ingrassia: “La morte di mia moglie Barbara mi ha distrutto”

Giampiero Ingrassia, l’attore e cantante, figlio di Ciccio Ingrassia, ha esordito rivelando che deve il grande amore per la musica alla sua famiglia. “La musica nella mia carriera è stata fondamentale. Non tutti sanno che mia madre era musicista, pianista, quindi la grande passione per la musica classica l’ho ereditata da lei e poi si è evoluta verso la musica più moderna. Mio padre era un grande amante della lirica, della musica folk… insomma, a casa mia si ascoltava davvero tanta musica.” ha raccontato. Ingrassia ha avuto d’altronde il piacere e l’onore di studiare insieme a Gigi Proietti: “Lui è stato un secondo padre per me, potranno dire lo stesso tutti coloro che hanno fatto il laboratorio attoriale con lui. Avere un insegnante come lui che amava la sua scuola, si dedicava a noi… C’è sempre stato questo rapporto di amore e venerazione nei suoi confronti.”

Chi gli ha però trasmesso il grande amore per la recitazione è stato proprio papà Ciccio: “Mi ha trasmesso tutto l’amore possibile e immaginabile per questo mestiere, la voglia di combattere fino in fondo, cercare di essere umili, il rispetto totale per questo mestiere e per chi lo fa.”, ha raccontato Gianpiero Ingrassia che, infine, ha ricordato la tragica morte della moglie Barbara a soli 48 anni per un infarto: “Non è stato un momento facile, è stato particolare però mi sono rimboccato le maniche anche perché c’era nostra figlia Rebecca, che al tempo aveva 10 anni. Io dico sempre di aver tirato improvvisamente il freno a mano per fare un testacoda e ricominciare da capo.”

Giampiero Ingrassia è nato a Roma (dove vive), il 18 novembre 1961 sotto il segno dello Scorpione. Figlio del celebre e intramontabile Ciccio Ingrassia, ha costruito una solida carriera come attore, cantante e conduttore televisivo. Nel 1983 ha mosso i primi passi nel Laboratorio di Esercitazioni Sceniche diretto da Gigi Proietti, e il teatro è la sua prima dimensione. Ha lavorato con tante star italiane e internazionali, condividendo parte del suo percorso artistico con nomi come Anthony Hopkins, Sergio Fantoni, Mattia Sbragia, Daniele Formica, Saverio Marconi, Marina Massironi, Nicola Piovani.

Il pubblico lo ha visto nel telefilm Classe di ferro, in tv con varie fiction e nei panni di conduttore a Tira & Molla (di cui cantava anche la sigla prima con Luisa Corna e poi con Elisabetta Pellini).

Il dramma della moglie morta a 48 anni, la difficoltà di dover crescere da solo una bambina di 10 anni.

Lui stesso ha raccontato quel momento difficile della sua vita. Dal 1999 al 2013 è stato sposato con Barbara Cosentino. Ma un infarto a soli 48 anni ha ucciso la moglie, odontoiatra, mentre era in vacanza a Roccaraso.

Barbara è morta nel 2013 all’improvviso per un infarto – racconta -. Io stavo a Napoli per Frankenstein Junior, lei stava con mia figlia in settimana bianca e purtroppo è successo quello che è successo”. Una tragedia si è abbattuta sulla sua famiglia. La figlia Rebecca allora aveva solo 10 anni, e non aveva più la mamma.

“Non le ho detto subito che la mamma non c’era più, perché era notte e quando è notte tutto fa più paura – ha raccontato Ingrassia -. Quando gliel’ho detto, la mattina dopo, è stato un momento che non dimenticherò mai. Da allora ho fatto il mammo, ma la figura femminile non si può sostituire”.

“Ha così dovuto reinventarsi: “Non sapevo cucinare, ho imparato. Mi sono occupato degli abiti, di tutto, io e lei da soli: ci ha fortificato tantissimo. A mia figlia dissi che la vita ‘sarà diversa ma mai brutta’ e spero di aver mantenuto quella promessa…

Adv

Related Articles

Back to top button