Gossip e TV

Il dramma di Giuliana De Sio sulla malattia e sul Covid: “Ho avuto paura di morire”

Adv
Adv

Giuliana DeSio nel 2011 è stata colpita da una pesante embolia polmonare che le ha causato una trombosi alla gamba. Giuliana De Sio è la celebre attrice nata a Salerno il 2 aprile del 1956. Nel corso della sua carriera  ha vinto due David di Donatello per la migliore attrice protagonista, per Io, Chiara e lo Scuro, pellicola del 1983 e per Cattiva, film uscito nel 1992. Tempo fa, ha vissuto sulla sua pelle la malattia del Covid. Un’esperienza da dimenticare che tempo fa aveva raccontato in un’intervista per Repubblica

Era marzo 2020 e Giuliana De Sio si trovò ad affrontare una forma piuttosto aggressiva del Covid. Oggi sta bene e ha raccontato la sua terribile esperienza. Parlando dell’isolamento ha raccontato che è una cosa inimmaginabile. Stare chiusi a chiave in solitudine lottando con un respiro che va e viene, e senza nessuno che possa entrare, è una sensazione veramente spiacevole.Dopo che è stata dimessa dall’ospedale ha dovuto condurre una battaglia psicologica. Tuttavia è riuscita a superare molto bene il periodo di isolamento grazie alla forza della sua mente. La sua paura più grande non era la morte, ma l’intrappolamento. Una vera e propria paranoia quella di restare chiusa senza nessuno che potesse aiutarla.

L’attrice se l’è vista veramente brutta, ma può certamente ritenersi fortunata perché è riuscita ad uscire indenne da questa malattia che tanti morti, purtroppo, ha fatto e sta continuando a fare in Italia e nel mondo. Un’esperienza terribile che è riuscita a superare con la forza mentale, con la grinta e la determinazione, passando oltre a difficoltà come l’isolamento e la mancanza del respiro.

Giuliana De Sio e l’esperienza con il covid-19

Giuliana De Sio è stata fortunata, poiché ha contratto il covid quando ancora il vaccino non era nemmeno stato formulato.

È stata infatti una delle donne famose a contrarre la malattia nella fase iniziale della pandemia.

Giuliana ha raccontato di esser nel mezzo di una rappresentazione teatrale quando ha cominciato ad avvertire degli strani sintomi.La donna aveva mal di testa, febbre e faticava a respirare, tutti motivi che l’hanno spinta a presentarsi al pronto soccorso.

È stato proprio allo Spallanzani che la donna ha ricevuto la conferma della diagnosi di covid, malattia che l’ha portata ad un ricovero in terapia intensiva per più di 15 giorni.

Adv
Adv

Related Articles

Back to top button