Gli azzurri giocano un ottimo primo tempo e si portano in vantaggio grazie a Mertens. La squadra di Ancelotti resiste nella ripresa, giocando a buona intensità, ma non riesce ad evitare il pareggio di Lovren. Nel complesso, buona partita per i partenopei, che escono imbattuti dal doppio confronto con i campioni d’Europa.

Liverpool-Napoli è una partita fondamentale per i partenopei, per il penultimo match del girone E di Uefa Champions league.

Napoli: tutti i problemi

Tutto è cambiato da quel 17 Settembre, che ha visto trionfare il Napoli al San Paolo nella gara d’andata. Gli azzurri, con quella vittoria, avevano acceso gli animi dei propri tifosi, che speravano in un inizio stagione decisamente diverso. Da quella partita, la squadra di Ancelotti ha riportato soltanto 4 vittorie in 10 gare di campionato, meno della metà. Il Napoli è, attualmente, settimo in classifica a 5 punti dalla zona Champions league e ben 15 punti lontana dalla vetta della classifica.

Tuttavia, dopo le sfortunate stagioni delle scorse annate, quest’anno il cammino europeo dei partenopei appare decisamente più sereno. Il Napoli, ancora imbattuto nel girone, ha 8 punti e con 4 punti di vantaggio sulla terza in classifica, sembra essere ben piazzata in vista di un possibile passaggio del turno. La formazione campana, che non vince da ben 6 partite, proverà a uscire dal buio che sta attraversando già oggi nella difficile trasferta di Anfield contro i campioni d’Europa.

Risultati immagini per napoli liverpool 2-0 ansa
PHOTO CREDITS: ANSA
Il rigore segnato da Dries Mertens nel match d’andata.

Liverpool-Napoli: il momento delle due squadre

Come detto, la squadra di Ancelotti arriva al grande appuntamento internazionale nel peggiore dei modi. Le polemiche extra-campo, in seguito al famoso “ammutinamento” sembrano aver portato una rottura tra società, tifosi e calciatori. Le multe recapitate hanno creato un clima di tensione ulteriore alla vigilia di questa partita. Come se non bastasse, numerosi infortuni importanti peggiorano le condizioni della squadra, che si presenterà con un settore offensivo dimezzato (Insigne e Milik non convocati).

I Reds stanno, invece, vivendo una stagione perfetta. La squadra di Klopp è saldamente al comando in Premier league con un netto +8 sul Leicester secondo e a +9 sui rivali del Manchester City. Anche in Champions, dopo la sconfitta iniziale, il Liverpool ha ritrovato la vetta del girone e stasera proverà a blindare la qualificazione alla fase ad eliminazione diretta.

Risultati immagini per insigne ansa
PHOTO CREDITS: ANSA
Insigne, il grande assente della partita.

Formazioni

LIVERPOOL (4-3-3): Alisson, Gomez, Lovren, van Dijk, Robertson, Henderson, Fabinho, Milner, Salah, Firmino, Manè All J.Klopp

NAPOLI (4-4-2): Meret, Maksimovic, Manolas, Koulibaly, M.Rui, Di Lorenzo, Fabiàn Ruiz, Allan, Zielinski, Lozano, Mertens All C.Ancelotti

ARBITRO: Carlos Del Cerro

Cronaca

Partita molto tattica e combattuta nei primi minuti di gioco, con diverse interruzioni. Dopo una prima pericolosa penetrazione di Milner, si infortunia Fabinho, costretto a dare forfait. Al suo posto spazio per Wijnaldum. Al 20′ arriva il prezioso vantaggio partenopeo: Di Lorenzo lancia Mertens sul filo del fuorigioco, il belga, tutto solo, stoppa il pallone e fredda Allison con un bellissimo destro ad incrociare, 0-1.

Il Liverpool prova a reagire, schiacciando il Napoli, ma la squadra di Ancelotti tiene bene il ritmo gara e si rende insidiosa in contropiede. Al 35′ van Dijk prova a staccare di testa, sulla punizione di Robertson, pallone centrale e facile presa per Meret. I Reds continuano a premere e vanno vicini al gol dopo la bellissima triangolazione tra Firmino e Manè, Koulibaly interviene protamente ed evita il possibile pareggio.

Il centrale senegalese, poco dopo, è nuovamente decisivo in copertura su Salah. A pochi secondi dalla fine, splendida penetrazione di Milner in area di rigore, ma sul mancino del centrocampista inglese si oppone Meret. Dopo i 4′ di recupero, finisce la prima frazione di gioco con il Napoli in vantaggio.

L'immagine può contenere: 1 persona, testo
PHOTO CREDITS: Pagina FB Napoli

Secondo tempo

Clamorosa opportunità per il Liverpool al 54′, sul cross di Henderson, sbaglia Meret, che non riesce a bloccare il pallone su cui si avventa Firmino, che colpisce a botta sicura, Koulibaly interviene e salva sulla linea. Klopp prova a scuotere i suoi: dentro Oxlade-Chamberlain, fuori Gomez. Poco dopo, il portiere del Napoli si riscatta con un buon intervento sulla conclusione di Salah. Passano pochi minuti e Firmino, dopo una bella azione corale dei Reds, si rende pericoloso di testa.

Al 64′ arriva il pareggio del Liverpool: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Lovren svetta, con uno stacco imperioso, su Mertens e fredda Meret, 1-1. Dopo il pareggio, forcing continuo della squadra inglese, con il Napoli che non riesce ad un uscire dalla propria metà campo. Ancelotti prova a dare maggior peso all’attacco: fuori Lozano, dentro Llorente. Klopp risponde, giocandosi la carta Alexander Arnold, esce Milner. Dopo una bella conclusione di Wijnaldum, Ancelotti prova a dare sostanza al centrocampo, coprendosi: fuori Mertens, dentro Elmas.

Al 84′ Ancelotti si gioca l’ultimo cambio, inserendo Younes, fuori uno stanco Zielinski. Dopo 4′ di recupero finisce una partita intensa ed equilibrata. Bel primo tempo per la squadra campana, con il Liverpool che emerge nella ripresa, la squadra di Ancelotti riesce a tenere botta e conquista un ottimo pareggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA