Il ricordo di Alex Baroni

Era il 13 aprile del 2002 quando Alex Baroni perse la vita in un tragico incidente. A ricordarlo oggi a Vieni da me c’era il fratello Guido che ha raccontato la carriera e l’amore di una voce che non morirà mai.

Sono poche le occasioni in cui si celebra il ricordo di Alex Baroni, oggi Caterina Balivo nel suo programma Vieni da me ha voluto farlo con commozione per ricordare quel “bravo ragazzo”, com’è stato definito dal fratello Guido Baroni. Quest’ultimo presente in studio ha ricordato alcuni momenti in famiglia con il fratello. Entrambi laureati in fisica e chimica, figli di una professoressa di matematica e un fisico, perciò cresciuti con la passione per la scienza. Alex aveva concluso l’università e si era trasferito a Roma per seguire il suo sogno. Fu da quel momento che arrivarono i primi successi musicali e l’amore con Giorgia.

Guido ricorda il primo Sanremo Giovani a cui partecipò Alex nel 1997, fu la prima volta che la sua voce entrò nel cuore degli italiani, e di una in particolare: Giorgia. Il produttore Massimo Calabrese, presente in studio, racconta com’è nato quell’amore che all’epoca fece sognare tutte le case discografiche:

“Squillò il telefono appena Alex concluse l’esibizione. Era Giorgia che voleva sapere chi fosse quel ragazzo. Da allora lei volle conoscerlo e ci invitò al Teatro Sistina per un suo concerto. La sera andammo a cena insieme, era evidente che tra i due ci fosse qualcosa di bello.”

Alex Baroni e Giorgia

Alex e Giorgia da allora non si sono lasciati per 5 anni, fino a pochi mesi prima del tragico incidente dove perse la vita Alex Baroni a soli 35 anni. Per Giorgia, come ha spesso raccontato, è stato un dolore devastante. C’era qualcosa di non detto tra i due, qualcosa che ancora non si era concluso ma che la vita ha fatto finire prima di loro. Caterina Balivo ricorda commossa la sera dell’incidente che si portò via per sempre il cantante:

“A Roma, in una strada che facevo tutti i giorni, una macchina stava facendo inversione, Alex era in moto e l’ha preso in pieno. Quel secondo ti cambia la vita. Dopo 25 giorni lui non ce l’ha fatta.”

Guido racconta i giorni successivi alla scomparsa del fratello, di come fu difficile tenere lontano la gente che soffriva per la perdita dell’artista. Parla della vicinanza e del dolore di Giorgia che da allora non passa anno senza ricordarlo. Nonostante lo si ricordi poco, ancora oggi uno dei pezzi più suonati come cover e dagli artisti emergenti è “Cambiare” di Alex Baroni. Forse si continuerà a parlare poco di quel ragazzo per bene arrivato pieno di sogni da Milano a Roma, ma la sua voce è la realizzazione di un sogno anche per tanti giovani, perché come cantava lui “Un amore si libera stranamente dall’anima e rimane anche se te ne vai.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA