“Il traditore” di Marco Bellocchio con Pierfrancesco Favino presentato all’ “Italy on Screen Today Film Fest” nella grande mela.

Il raggiungimento di un obiettivo premette in nuce un lungo percorso da affrontare a testa bassa e con pervicace caparbietà. Più ambizioso si configura il traguardo, più il cammino sarà irto d’ostacoli a carattere debilitante e il corridore dovrà saper sopperire alle improvvise intemperie attraverso buona volontà e forza d’animo. E’ ovvio che ci sono strade che vengono percorse con maggior senso della consapevole responsabilità che prefigura il fallimento mentre altre vengono intraprese con minore piglio ansiogeno in quanto all’insuccesso non equivale la rovina. La corsa agli oscar de “Il traditore” di Marco Bellocchio seppur detiene in atto uno scopo assai puntiglioso e onorevole si configura con la seconda categoria ma non per questo viene sminuito, anzi gli sforzi compiuti e da compiere rendono un eccellente servizio di doveroso recupero del nostro cinema all’estero e ancor più oltreatlantico.

Favino e Bellocchio intervistati a New York foto dal web. Il traditore
Favino e Bellocchio intervistati a New York foto dal web

“Il traditore” di Bellocchio, con protagonista un redivivo Tommaso Buscetta, resuscitato per l’occasione da Pierfrancesco Favino, interpretato magistralmente dagli altri Luigi Lo Cascio, Fabrizio Ferracane (freschi di Nastro D’argento), sta ottenendo consensi unanimi nel paese del grande sogno. Dopo il conclamato passaggio al “New York Film Festival” a fianco di maestri come Martin Scorsese e l’applaudita proiezione al Chinese Theatre a Los Angeles, la pellicola si mette ancora in mostra all’ “Italy on Screen Today Film Fest”, ancora nella grande mela. La proiezione affollattisima ha ancora di più confermato l’elogio generale della pellicola che tra sold out ed eclatante entusiasmo la critica non si pente di definirla “immensa e geniale di un classicismo potente” additando come “potente” l’interpretazione della stella nostrana. Al regista e all’attore protagonista, grande Picchio, è stato insignito il “Wind of Europe International Award” assegnato dall’alto sovrintendere della UE agli artisti che diffondono la cultura europea nel mondo. Acquistato dalla Sony per la distribuzione invaderà le sale americane poco prima dell’agognata premiazione, il trentuno gennaio duemilaventi.

Pierfrancesco Favino interpreta Buscetta ne "Il traditore" foto dal web. Il traditore
Pierfrancesco Favino interpreta Buscetta ne “Il traditore” foto dal web

La strada è lunga ma il cammino de “Il traditore” è partito col piede giusto ed a meno di non incorrere in accidentali fallaci buche dovrebbe continuare liscio la sua ascesa verso quelle poltrone foderate di tessuto rosso luccicanti d’oro.https://metropolitanmagazine.it/il-traditore-film-oscar-2020/

© RIPRODUZIONE RISERVATA