Attualità

Incidente di Corso Francia: i funerali di Gaia e Camilla si terranno venerdì 27 dicembre

Adv

Le due sedicenni morte nell’incidente avvenuto a Corso Francia verranno celebrate domani 27 dicembre, il Campidoglio riflette sull’impiego di nuovi autovelox su strade ad alto scorrimento

Si terranno domani, venerdì 27 dicembre alle 10:30, i funerali delle due sedicenni investite ed uccise dal ventenne Pietro Genovese, figlio del celebre regista Paolo, nell’incidente di pochi giorni fa. La messa si celebrerà presso la parrocchia del preziosissimo Sangue di Nostro Signore per dare l’ultimo saluto a Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli..

Poco dopo la tragedia alcuni testimoni avevano riferito alle autorità di aver visto altre macchine colpire le vittime dopo la prima, condotta da Pietro Genovese. Ora, dopo le ricostruzioni e l’autopsia, pare che nessuna altra vettura abbia colpito le due ragazze. I corpi infatti evidenziano diverse fratture ma nessun segno di trascinamento.

Attualmente le indagini sulla dinamica sono ancora in corso. Pare però che la causa principale della morte delle due giovani sia stata lo sfondamento della scatola cranica da parte dell’auto del ventenne.

Le analisi del sangue, svolte sul giovane che ha investito le due ragazze, hanno evidenziato un tasso alcolemico dell’1.4 e un esito “non negativo” per altre sostanze stupefacenti non identificate. Il ventenne era di ritorno da una cena con amici e diretto ad una festa nel quartiere Flaminio. Il figlio del regista ora rischia fino a 18 anni di carcere per il duplice omicidio stradale.

Il ragazzo ha espresso poche parole tra le lacrime riguardo l’incidente.

“Sono passato con il verde, non le ho viste”.

Incidente di Corso Francia: i funerali di Gaia e Camilla, investite ed uccise da Pietro Genovese, si terranno venerdì 27 dicembre. Fonte: Pixabay
Fonte: Pixabay

Nuovi autovelox nelle strade ad alto scorrimento

Dopo l’incidente il Campidoglio, la Prefettura e la Polizia Locale stanno pensando di inserire su quel tratto di strada degli autovelox. La necessità di questi è scaturita dall’enorme numero di incidenti e di vittime stradali che si sono susseguiti nella Capitale nell’ultimo anno.

Le strade a scorrimento veloce avranno quindi nuovi strumenti per prevenire gli incidenti. Questi verranno posizionati nelle vie Aurelia, Cristoforo Colombo, della Magliana, dei Romagnoli, di Tor Bella Monaca, Foro Italico e nei viadotti dei presidenti della Repubblica tra Vigne Nuove e Bufalotta.

Seguici su Facebook

Leggi anche: Roma, tragedia nella notte, due giovani ragazze investite a pochi passi da Ponte Milvio

Adv
Adv
Adv
Back to top button