Tennis

Indian Wells: Norrie doma Dimitrov e conquista la sua prima finale Masters

Continua lo strepitoso anno di Cameron Norrie, che batte in due set un Grigor Dimitrov sottotono e diventa il primo finalista di questo Indian Wells. Per il numero uno britannico si tratta della sesta finale in stagione, la prima in carriera in un Masters 1000.

Indian Wells: è Norrie il primo finalista

Primo set che si conclude dopo poco più di mezz’ora in modo abbastanza inaspettato. Il favorito alla vittoria, Dimitrov, sembra lontano parente di quello visto contro Medvedev e Hurkacz; il bulgaro subisce infatti tre break in quattro turni di battuta in tutto il set, concedendo molto sulla prima (su cui ha una resa del 53%) e ancor più sulla seconda (un solo punto vinto su sei giocati). Norrie invece gioca il solito tennis solido, che induce l’avversario a spezzare lo scambio con il vincente spingendolo all’errore (saranno 11 gli errori di Dimitrov nel parziale); con una prima che funziona molto bene il britannico perde solo un turno di battuta, ma questo non gli impedisce di chiudere il set sul 6-2.

Il secondo set non inizia in modo migliore per Dimitrov, che nel game di apertura commette ben otto gratuiti e perde il turno di servizio. Norrie, nonostante non sia esente da errori e rischi il break nel quarto gioco, è lucido e riesce a restare in controllo, anche quando si trova in posizioni scomode. Il bulgaro dall’altra parte continua a sbagliare spesso e a soffrire in risposta. Anche se i numeri della prima di Norrie non sono gli stessi del primo tempo, infatti, riesce comunque a difendere i turni di battuta e amministrare il vantaggio ottenuto in apertura di set. Con assoluto rigore il nativo di Johannesburg riesce a controllare fino all’ultimo game, quando chiude sul 6-4 e si aggiudica la prima finale Masters in carriera.

ENRICO RUGGERI

Photo Credit: via Twitter, @BNPPARIBASOPEN

Seguici su Metropolitan Sport

Adv
Adv
Adv
Back to top button